Lettura e tecnologia, aumentano i lettori nelle Marche

Lettura e tecnologia, aumentano i lettori nelle MarcheL’Italia è sempre stato un paese contraddistinto dall’altissimo numero di lettori forti e di amanti dei romanzi. Con la crisi dell’editoria ed il cambiamento delle abitudini delle persone, dovuti soprattutto all’influenza delle nuove tecnologie e alla presenza di altre forme di intrattenimento, questo è stato un aspetto che è andato via via scemando, fino a farci perdere una caratteristica da sempre presente nel nostro popolo: l’amore per la lettura e per i libri.

Adesso che le case editrici si stanno sempre più adattando alle tecnologie ed ai nuovi device, il mercato del libro promette di tornare più forte che mai: e non è un caso che, ad inizio 2016, la lettura sia torna ad essere un fattore importante per gli italiani. Tanto che, stando ai dati dell’Associazione Italiana Editori, i lettori sono aumentati dell’1,7% rispetto allo scorso anno. Anche l’ISTAT ha registrato dati positivi, infatti in quasi tutte le regioni sta pian piano diminuendo il numero dei non lettori; il caso delle Marche è tra i più rassicuranti in quanto si è arrivati a un 43.3% di lettori assidui, percentuale che in stabile crescita supererà il 50% nel giro di pochissimi anni.

La tecnologia: da nemico ad alleato della lettura

La tecnologia è un pò come un super-potere: deve essere utilizzata a fin di bene, per risultare utile all’umanità. Per anni i momenti ludici dei ragazzi si sono orientati verso videogiochi ed altre forme di intrattenimento legate all’esplosione dei device, quali ad esempio gli Smartphone: oggi, invece, le nuove tecnologie stanno cercando di invertire la tendenza e riportare all’ovile tutti i lettori che, nel corso di questi anni, hanno deciso di abbandonare la lettura per dedicarsi ad altro. Merito dei numerosi dispositivi che non solo hanno permesso di avere benefici quali una lettura facilitata dagli schermi retro-illuminati dei cellulari, ma hanno reso anche più facile il reperimento dei libri online.

L’impatto decisivo del Kindle

Nonostante la comodità di poter leggere documenti e libri in formato digitale sui nuovi Smartphone, questo ritorno della lettura non sarebbe mai stata possibile senza il Kindle. Dalle panchine nei parchi alle sedie nella carrozza della metropolitana, la lettura si è infiltrata in ogni momento libero della vita di molti grazie a questo dispositivo, sia agile da portare in giro, e al tempo stesso molto più comodo dei cellulari per quanto riguarda la lettura, grazie soprattutto alla sua particolare tecnologia che non sforza la vista. Una delle cose da tenere a mente è che il prezzo del suddetto dispositivo è superiore a quello di acquistare più di una ventina di libri. Per coloro che sono indecisi nello spendere così tanto per un dispositivo, il web permette di visionare varie offerte di Kindle usati sui siti come Usato.it, così da risparmiare una cifra non indifferente e godere di un dispositivo sempre valido per poter leggere ovunque i propri E-book.

Gli E-book: il futuro dell’editoria passa dal web

Gli E-book sono stati decisivi per questo ritorno alla lettura: i libri elettronici, infatti, non pesano chili ma solo pochi kbyte, e sono davvero facili da scaricare sui device e da leggere in giro per la città. Inoltre, grazie agli E-book e ai Kindle anche gli studenti hanno potuto dire addio ai pesantissimi zaini, seguendo sui libri di testo convertiti in formato elettronico.