La picchia e poi si scaglia contro i Carabinieri, 42enne non potrà avvicinarsi alla moglie

SIROLO – Aggredisce la moglie, che si rifugia a casa dei genitori, e poi spintona i carabinieri che cercavano di calmarlo. E’ accaduto a Sirolo, dove i militari del Norm di Osimo hanno arrestato un 42enne italiano per maltrattamenti in famiglia, tentata violazione di domicilio, lesioni aggravate sulla coniuge coetanea e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, forse in stato di alterazione dovuta all’abuso di alcol, è stato bloccato mentre colpiva a pugni e calci il portone della casa dei genitori della moglie dove lei si era rifugiata per sfuggire alle condotte aggressive del 42enne che andavano avanti dall’inizio della giornata. La donna è stata poi medicata in ospedale per le percosse con prognosi di cinque giorni.

Feriti anche i carabinieri per distorsioni a spalle e gomiti: prognosi di 5-6 giorni. Il tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto. L’uomo è stato rimesso in libertà ma con allontanamento della casa familiare e divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla moglie e dai suoi genitori.