La Natura si cattura con lo sguardo

Monica BaldiniFANO – La scrittrice marchigiana Monica Baldini ci presenta un dipinto di quasi estate. Ancora fiori ma rosa e di cespuglio. Dopo i papaveri, altri senza indicazione di nome riempiono lo sguardo ed il cuore di emozioni e lettere.
La natura si cattura con lo sguardo ma non resta impetrata nella lente oculare perché giunge per una strana via preferenziale dritta fino il cuore e attiva un microcircolo di impulsi che svelano pensieri e sogni.
Come lasciare che quella magia interiore resti lì e non torni fuori.
È una battuta di ingresso e ricompensa che gioca a compiacersi e torna a dar conferma di quell’essere che in vaghezza, vive in un universo più grande e abitato dal tempo e dallo spazio.
Sei una parete o uno specchio, un libro aperto o una musica, un profumo, bellezza e colore.
Sei poesia che si manifesta, Creato.