Jesi, il 30 marzo conferenza su Corradino di Svevia

Presso Palazzo Bisaccioni  relazionerà il Professore Federico Canaccini 

JESI – Sabato 30 marzo 2019, a Palazzo Bisaccioni,nel centro storico di Jesi, alle ore 17.30, si terrà la conferenza del Professore Federico Canaccini dal titolo Corradino di Svevia.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Federico II Hohenstaufen Jesi Onlus con il Patrocinio del Comune di Jesi.

Il filo conduttore dell’indagine di questo primo semestre saranno gli antenati, i figli e i nipoti del grande Imperatore svevo. Lo sfortunatissimo Corradino condannato a morte, fu decapitato a soli sedici anni il 29 ottobre 1268 sul patibolo eretto in Campo Miricino, l’odierna Piazza del Mercato della città partenopea. Con questa orrenda, ingiusta morte che all’epoca destò grande scalpore, si estinguerà, in pratica, la discendenza diretta della casata sveva.

Federico Canaccini è uno storico del Medioevo, interessato in particolare alle lotte politiche tra le fazioni in Toscana, a cavallo tra XIII e XIV secolo. Ha pubblicato diversi libri ed articoli sul conflitto tra Guelfi e Ghibellini, analizzando aspetti diversi del fenomeno, tra cui appunto la Battaglia di Tagliacozzo. Si occupa inoltre di Paleografia Latina -materia che ha insegnato in diverse università- e di edizioni critiche. Ha avuto incarichi negli Stati Uniti, insegnando alla Catholic University di Washington DC e svolgendo ricerche presso Princeton University (NJ). Attualmente è occupato nella trascrizione e edizione critica dei Quodlibeta di Giovanni Regina di Napoli OP, in collaborazione presso la Università Pontificia Salesiana dove insegna Filosofia Medievale. Da anni collabora con la rivista Medioevo ed è attivo recensore presso Studi Medievali.