Hotel House, la Polizia intercetta tre positivi al Covid-19 che stavano per uscire

15

I tre si giustificavano dicendo che stavano andando a comprare alcune bottiglie di acqua; riaccompagnati presso le rispettive abitazioni venivano riforniti di acqua dai poliziotti

PORTO RECANATI – Intervento provvidenziale della Polizia di Stato questa mattina all’Hotel House ove è salito a 17 in numero dei residenti risultati positivi al Covid-19.
I poliziotti della Questura di Macerata che insieme ai Carabinieri da settimane sono in servizio presso il condominio multietnico per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica subito dopo i primi casi accertati di Covid-19, sono impegnati infatti in una costante attività di controllo del territorio sia all’esterno dello stabile che al suo interno dove, per ogni evenienza, vengono mantenuti costanti contatti sia con il personale addetto alla portineria sia con i residenti stessi.

Questa mattina all’interno dello stabile, i poliziotti in uno dei piani più alti hanno intercettato sul pianerottolo tre residenti, immediatamente riconosciuti come soggetti positivi al Coronavirus. Chiesti i motivi per i quali si trovassero fuori dalle loro abitazioni dove si trovano da giorni in isolamento sanitario, gli stessi riferivano che, avendo bisogno di acqua, stavano uscendo per comprarne alcune bottiglie.
Con le dovute precauzioni, i poliziotti riaccompagnavano immediatamente i tre presso le rispettive abitazioni, dopodiché provvedevano prontamente a rifornirli dell’acqua di cui avevano bisogno. I tre, che ringraziavano i poliziotti per il servizio, venivano ammoniti a restare ognuno nella propria abitazione ed informati dei pericoli derivanti dal loro comportamento scorretto.