Pesaro, il Museo Nazionale Rossini partecipa al Grand Tour Cultura 2022/2023

12

Dal 23 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023 aperture straordinarie, in occasione delle festività natalizie; ogni venerdì in programma percorsi guidati

PESARO – Il Museo Nazionale Rossini partecipa all’VIII edizione del Grand Tour Cultura organizzato da Assessorato alla Cultura della Regione Marche e Fondazione Marche Cultura, in collaborazione con il MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB).
Per l’occasione, dal 23 dicembre all’8 gennaio sono in programma aperture straordinarie tutti i giorni, in concomitanza alle festività natalizie, e ogni venerdì si attivano speciali percorsi guidati, a cura di Sistema Museo e Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza, che porteranno i visitatori alla scoperta del Museo dedicato al grande Gioachino Rossini, fiore all’occhiello di Pesaro Città Creativa Unesco della Musica. Un punto di riferimento e di grande valore per la comunità, in quanto luogo di condivisone della memoria e della modernità del compositore pesarese, che continuano a ‘vivere’ nello splendido edificio storico di Palazzo Montani Antaldi.
Il Grand Tour Cultura quest’anno ha per titolo infatti “MettiamoCI in gioco! Reti culturali di solidarietà a sostegno delle comunità” e intende coinvolgere le istituzioni in attività di valorizzazione del patrimonio culturale marchigiano, in un’ottica partecipativa e responsabile, che individui nuovi modelli di comportamento in un momento storico caratterizzato da crisi climatiche, sanitarie, economiche e politiche.

museo Rossini ph Luigi Angelucci

Il pubblico è atteso al Museo Nazionale Rossini, venerdì 23 dicembre, alle 17, per la visita guidata “Note e colori di fondo”. Passeggiando per le sale si punta all’osservazione dei particolari di sfondo nei quadri e nelle immagini esposte, che rimandano a profumi, voci, colori della vita quotidiana e delle scintillanti serate a teatro del maestro; un viaggio tra Vienna, Napoli, Firenze, Parigi, senza dimenticare Pesaro, i luoghi in cui Gioachino soggiornò, dai quali trasse ispirazione per le sue opere e, grazie alla sua abilità e inventiva, seppe ottenere un crescendo di successi.
Venerdì 30 dicembre, alle 17, appuntamento per tutta la famiglia alla visita fotografica “Ma che musica, Maestro!” Conoscere, scoprire e raccontare la storia di Rossini per immagini ovvero catturare con lo Smartphone succosi particolari, che parlano della vita, dei successi, dell’attività del grande pesarese – come oggetti, spartiti, lettere – e creazione di un album fotografico della sua vita, che si potrà raccontare agli amici, pubblicando le immagini sui social con l’hashtag #museonazionalerossini.

Venerdì 6 gennaio, sempre alle 17, l’ultima visita guidata dal titolo “Storie di Uomo e Natura: gli affreschi di Palazzo Montani Antaldi”, condurrà il pubblico alla scoperta di simbologie e significati nascosti nelle decorazioni dei magnifici soffitti del palazzo. Dipinti settecenteschi ispirati all’Eneide, con gesta di uomini ed eroi, altri con figure mitologiche, ma anche disegni e colori che rimandano a grandi artisti come Raffaello, il tutto immerso in paesaggi talvolta bucolici, talvolta cupi, che svelano connessioni e legami dell’uomo con il suo ambiente.
Da venerdì 23 dicembre a domenica 8 gennaio il Museo Nazionale Rossini sarà sempre aperto mattina e pomeriggio con orario h 10-13 / 15-18 (chiuso 25 dicembre e 1 gennaio). Le visite guidate del Grand Tour Cultura sono comprese nel biglietto d’ingresso (euro 8 / 6, gratuito fino a 18 anni).
Info T +39 0721 192 2156 – info@museonazionalerossini.it www.museonazionalerossini.it