Coronavirus Marche, dati di lunedì 17 agosto 2020

53

8 casi positivi rilevati  su 420 tamponi processati nel percorso nuove diagnosi.Il numero di dimessi o guariti sale a 5861.Nessun decesso

ANCONA – Oggi, lunedì, 17 agosto 2020, ecco il nuovo aggiornamento da Marchenews24 sul Coronavirus. I risultati delle analisi delle ultime 24 ore nella regione Marche sono i seguenti:8 casi positivi su un totale di 420 tamponi, nel percorso nuove diagnosi ,con una incidenza  di 1,90 % (ieri 0,94 %) di positivi rispetto a quelli giornalieri testati.

Lo si apprende dal bollettino  diramato dal Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie (Gores)  che  fornisce  i dati del Covid 19  e precisa:

“Nelle ultime 24 ore sono stati testati 646 tamponi: 420 nel percorso nuove diagnosi e 226 nel percorso guariti. I positivi sono 8 nel percorso nuove diagnosi: uno in provincia di Pesaro Urbino, uno in provincia di Fermo e sei in provincia di Ascoli Piceno. Questi casi comprendono rientri dall’estero, soggetti sintomatici e asintomatici contatti di casi positivi.”

In tutto dall’inizio dell’epidemia sono 7026 le persone colpite dal Coronavirus nelle Marche  su 108490 campioni testati totali.

Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta anche nelle Marche

L’ordinanza del Ministero della Salute n. 27007 dell’11 agosto 2020 ha previsto per i rientri da Grecia, Spagna, Croazia e Malta avvenuti dal 13 agosto in poi (esclusi quelli avvenuti precedentemente) l’obbligo del test molecolare o antigenico da effettuarsi con tampone entro 48 ore dall’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine e, in attesa, l’obbligo dell’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.

Le misure si applicano esclusivamente ai cittadini che provengono dai Paesi esteri sopra menzionati.

L’Azienda Sanitaria Unica Regionale, a seguito dell’ordinanza diramata stamane, ha già fornito ai propri territori e alle strutture interne ed esterne le indicazioni necessarie per predisporre percorsi chiari e di facile accesso ai cittadini.

Nello specifico, i cittadini che rientrano da questi Paesi potranno contattare telefonicamente e via email gli Uffici Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) e i Dipartimenti di Prevenzione del proprio territorio di residenza, trovando  tutte le informazioni  sul sito www.asur.marche.it.

Aggiornamento Gores ore 12.00

Il numero di dimessi o guariti sale a 5861

Andiamo ad analizzare il bollettino che  il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie ha fornito  ,oggi 17 agosto 2020,a metà giornata, sui dati relativi alla situazione dei contagi e dei ricoveri nelle Marche .

5861 (ieri 5854) il numero di persone guarite o dimesse dagli ospedali marchigiani  nell’ambito dell’emergenza Coronavirus.

13 sono i  ricoverati  ,di cui 1 in terapia intensiva ,zero in semi-intensiva  ; i pazienti  in reparti non intensivi sono 12. 

I casi riscontrati positivi ai test sono 7043 su 109554 casi diagnosticati,  di cui 182 (ieri 180isolati in casa.I casi totali comprendono anche i positivi allo screening Hotel House e i casi del percorso di screening di Montecopiolo.

Le persone  isolate in casa per contatti con persone positive al Covid-19  sono 1274  di cui 189 con sintomi e 1085 asintomatici .In isolamento in casa 41 operatori sanitari.

Del totale dei casi positivi 1913 si riferiscono alla provincia di Ancona, 2884 a quella di Pesaro-Urbino ,1182  alla provincia di Macerata, 482  a quella di Fermo, 334 a quella di Ascoli Piceno. Il servizio sanitario regionale delle Marche segue anche 248 casi fuori regione.

Il grafico sulla distribuzione dei casi positivi per Provincia

Aggiornamento Gores ore 18.00 sui decessi

Il Gores ha comunicato che, nelle ultime 24 ore, nelle Marche non si sono verificati decessi.
Le   morti correlate al Coronavirus dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono  987 così ripartite nelle varie province:

523 persone erano domiciliate nella Provincia di Pesaro-Urbino,214 in quella di Ancona, 164 in quella di Macerata, 65 in quella di Fermo ,13 in quella di Ascoli Piceno e 8 erano residenti in altre regioni.

L’età media dei deceduti è di 80,5 anni; il 94,9% soffriva di patologie preesistenti.