Corinaldo, un parco per attività ludico laboratoriale nello storico “Tiro a segno”

8


Attivato l’Art bonus per sostenere gli interventi

CORINALDO – È stato approvato dalla Giunta municipale di Corinaldo il progetto definitivo relativo ai lavori di risanamento conservativo del “Tiro a Segno”, lo storico fabbricato che costituiva l’ingresso al poligono di tiro e la realizzazione di un parco per attività ludica laboratoriale.

Per questo tipo di interventi, di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, l’Amministrazione ha attivato la procedura di Art bonus: chi effettua erogazioni spontanee in denaro per il sostegno della dell’intervento, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Un fabbricato semidiroccato costruito nel primo novecento e da tempo dismesso ma, considerata la particolare valenza storico-architettonica confermata anche dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, l’Amministrazione Comunale ha deciso di dargli una seconda vita: un parco per attività ludico-laboratoriale a servizio, tra l’altro, dell’attigua, omonima scuola dell’infanzia, al fine di preservare e tramandare un immobile caratteristico e familiare a generazioni di cittadini e scolari, nonché di garantirne l’utilizzo nell’interessa della comunità.

Gli interventi previsti per il recupero saranno in particolar modo finalizzati all’estirpamento della vegetazione arbustiva, il rifacimento delle copertine con malta di calce alle sommità delle murature, la stuccatura delle connessure dei mattoni e la ripresa delle murature con metodo “Cuci Scuci” ed infine il consolidamento delle porzioni che presentano distacchi recuperabili.

Nell’ambito dello stesso intervento verranno realizzati anche un piccolo parcheggio alberato e una zona destinata ad orti quale laboratorio ludico ricreativo a servizio della scuola adiacente al monumento dove si esegue l’intervento conservativo. Per l’esecuzione dei suddetti lavori è stata stimata una spesa di € 45.000,84.

Per chi volesse effettuare un’ erogazione liberale a sostegno della cultura.
Individua l’intervento (il bene culturale pubblico o l’attività di sostegno o la struttura pubblica di spettacolo) che vuoi sostenere con la tua donazione, in coerenza con quanto previsto della legge che regola L’Art bonus, contatta il beneficiario e concorda con lui i dettagli dell’erogazione, effettua il versamento secondo le modalità previste e conserva la ricevuta con l’evidenza della causale “Art bonus – Ente Beneficiario – Oggetto dell’erogazione”.

Per chi non avesse ancora scelto l’intervento da sostenere con un’erogazione liberale, può consultare la lista degli interventi già inseriti oppure, segnalaci un intervento.
(www.artbonus.gov.it – I mecenati)