Corinaldo entra a far parte del progetto “Terre Martiniane”

43

terre-martiniane1CORINALDO – Anche Corinaldo aderisce al progetto “Terre Martiniane” per la celebrazione del grande architetto, pittore, miniaturista e scultore senese, ideatore di pregevoli opere anche in diverse città delle Marche.

Il primo incontro della rete di enti coinvolti, sotto la guida del Comune di Mondolfo, nel progetto “Terre Martiniane”, importante iniziativa a livello nazionale, si è tenuto martedì 23 febbraio 2021. Nell’occasione sono state riaffermate le finalità del progetto, che pone al centro il nome e la poliedrica opera di Francesco di Giorgio Martini (Siena 1439-1501) – noto in Italia e non solo – al fine di studiarla e valorizzarla anche per finalità turistiche. Attualmente aderiscono all’iniziativa i comuni di Cagli, Corinaldo, Cortona, Costacciaro, Fossombrone, Frontone, Gubbio, Jesi, Mercatello sul Metauro, Mondavio, Montecerignone, San Leo, Sassocorvaro-Auditore, Serra S. Abbondio, Tavoleto, Urbania e Urbino, coordinati dal Comune di Mondolfo. È imminente l’adesione di altri comuni come Loreto, Ortona, Taranto, Crotone e diversi altri.

Nell’incontro si è ribadito l’intento condiviso di lavorare attorno alla figura e all’opera di Francesco di Giorgio, anche al fine di ideare percorsi, promuovere scambi culturali, incentivare gli studi e l’attenzione degli enti superiori sulle testimonianze di questo genio del rinascimento italiano.

All’incontro, oltre al logo, è stato presentato il portale di Terre Martiniane che presto verrà lanciato sul web. “Terre Martiniane” pone la cultura ed il turismo quali importanti volani per la ripresa, specie dopo la pandemia. Unanime il consenso al percorso ideato che vuole unire piccoli borghi con grandi realtà nazionali, coese fra loro dalla idealità e dall’opera del Martini che, in numerose regioni italiane, ha lasciato un segno importante del suo lavoro. Apprezzamenti sono stati manifestati in particolare sul portale web per la sua veste grafica, le immagini e l’usabilità. Una sinergia tra diverse amministrazioni che è un segnale forte, soprattutto in tempi di pandemia, di come si possano sviluppare importanti progetti per il futuro in modo concreto e condiviso.

Il sindaco di Corinaldo, Matteo Principi, esprime la sua gratitudine al Comune di Mondolfo per la preziosa opportunità offerta attraverso la nuova rete delle Terre Martiniane e si impegna ad offrire la completa disponibilità per la realizzazione di progetti specifici, volti a sostenere nuovi percorsi di valorizzazione dei nostri beni culturali e architettonici. Il portale delle “Terre Martiniane” oltre a costituire una vetrina delle eccellenze per scopi turistici e promozionali, può diventare un luogo virtuale di collaborazione e di scambio di buone prassi ed esperienze, con un grande potenziale a livello di divulgazione e didattica culturale.

«La speranza- sottolinea l’assessore alla Cultura Giorgia Fabriè quella che il progetto possa essere anche uno strumento per coinvolgere le comunità locali e indurre la piena consapevolezza del magnifico patrimonio storico in cui sono immersi i nostri centri e con cui ci troviamo quotidianamente a contatto.»