Controlli Forze dell’Ordine a Civitanova: un arresto, una denuncia e due espulsioni

74

CIVITANOVA MARCHE – Nell’ambito di servizi di controllo del territorio predisposti nel comune di Civitanova Marche, svolti in un contesto interforze congiuntamente all’Arma dei Carabinieri e alla Guardia di Finanza a seguito di determinazioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, verso le ore 08.00 di ieri i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche hanno tratto in arresto un cittadino tunisino di 25 anni ricercato poiché colpito da una misura cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Genova.
Il giovane, pregiudicato, clandestino sul territorio nazionale, è stato rintracciato dalla Polizia all’interno dell’abitazione di un soggetto residente a Civitanova Marche sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Lo straniero, rintracciato all’interno l’abitazione di quest’ultimo, era privo di documenti motivo per cui veniva accompagnato in Commissariato per la identificazione. Qui, dopo gli accertamenti di rito veniva appunto identificato e dall’attività posta in essere emergeva che lo stesso era gravato dalla misura restrittiva della custodia cautelare in carcere che veniva immediatamente eseguita. L’uomo, dopo gli atti di rito, veniva successivamente ristretto presso il carcere di Ancona Montacuto.

Nel tardo pomeriggio di ieri, come da ordinanza del Questore predisposta in relazione alle tematiche approfondite in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche, coadiuvati dai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria e Marche e del reparto cinofili anti droga, hanno effettuato servizi in città con particolare riferimento alle zone più a rischio per quanto riguarda lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dei servizi veniva fermato un cittadino tunisino di 24 anni, in Italia senza fissa dimora che veniva sottoposto a perquisizione. Nella circostanza, lo stesso veniva trovato in possesso di un involucro di cellophane trasparente termosaldato contenente della sostanza bianca e di un altro involucro confezionato con le stesse modalità contenente a sua volta altri 5 involucri di piccole dimensioni termosaldati contenenti sostanza di colore bianca che, dalle successive analisi effettuate dalla Polizia Scientifica, risultavano essere Cocaina. Il predetto stupefacente suddiviso in 6 dosi pronte allo spaccio venivano sottoposte a sequestro mentre il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella medesima giornata, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche durante l’attività di controllo del territorio procedevano all’identificazione di due cittadini stranieri di origine tunisina privi di documenti e del permesso di soggiorno: il primo, 20 anni, risultava colpito da un provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Macerata, il secondo, 26 anni, risultava colpito da un provvedimento di espulsione, emesso dal Prefetto di Padova. Dopo gli atti di rito i due giovani sono stati accompagnati presso il C.P.R. di Bari dove rimarranno in attesa di essere rimpatriati nel paese di origine.