Ciclismo, licenza UCI per la Born to Win G20 Boiler Parts

12

born to win

La formazione marchigiana femminile avrà così l’onore di partecipare alle migliori competizioni ciclistiche a carattere internazionale

LORETO – Con un altro mese di corse da disputare in questo anomalo 2020 nel dopo emergenza Covid-19, la formazione marchigiana femminile della Born to Win G20 Boiler Parts Ambedo inizia a scaldare i motori per il 2021 e a scalare i vertici del ciclismo femminile con l’annuncio della licenza UCI.

Dal 2017 è iniziato un processo di crescita che ha consentito alla squadra di Roberto Baldoni di assaporare il ciclismo femminile che conta con le partecipazioni alle gare open ma anche tanti sacrifici lottando spalla a spalla con le migliori atlete a livello nazionale e internazionale.

La Born to Win G20 Boiler Parts Ambedo ha tutte le credenziali per fare questo atteso salto di qualità che si tramuta in un volano promozionale della Regione Marche che avrà l’onore di annoverare una realtà sportiva tutta al femminile nelle migliori competizioni ciclistiche a carattere internazionale (Strade Bianche, Trofeo Binda, Giro dell’Emilia e Giro Rosa solo per citarne alcune)