“Chiaroscuro”, una poesia di Monica Baldini

51

Monica BaldiniFANO – Un poesia scritta nel tempo di disagio ed angoscia, di paura soffocata e allarme mondiale del coronavirus, quando la primavera è alle soglie e sta per sbocciare.

Quando la vita continua ad andare avanti e si cerca di difenderla con prevenzioni e misure che circolano in tutti i modi con i social e l’informazione. Nel momento di fermo, di arresto anche il silenzio cala e sopraggiunge la riflessione. Così scrive la poetessa fanese Monica Baldini.

Chiaroscuro

Il buio della paura

a volte

reca in un imbuto

che imprigiona,

offuscato e nero

e senza ossigeno,

blocca, accecata

la sfida bruciante ad ogni risveglio

che conosci non tornerà

e vuoi passare oltre.

L’angoscia che scava dentro

e per poco più d’un attimo

che non scordi, lascia ferita

della sua percossa.

Eppure

nel dolore-traccia affondando,

risorgi creazione

con una speranza

e una dote

che cercavi da sempre.

Rinasci con un desiderio,

una bellezza in mano

e nel cuore apparente conflitto

con il tuo vestire

ma vera quanto il

tuo essere.

Ti scopri

te stessa,

nel dolore che pareva affogarti,

ti riveli a te

e ti piaci come mai prima.

Torni alla vita

nel nome di Dio,

a lode della Sua resurrezione

e inizi

il cammino del progetto

per te

chiaroscuro di prove.

Monica Baldini