Castelraimondo, celebrato primo matrimonio civile post-Covid

35

CASTELRAIMONDO – Primo matrimonio civile post-covid a Castelraimondo. Il sindaco, Renzo Marinelli, ha celebrato ieri mattina, sabato 13 giugno, nella sede comunale di Castelraimondo il matrimonio tra Roberto Cingolani e Chiara Manoni. È stata la prima celebrazione a seguito dello stop importo dall’emergenza pandemica degli scorsi mesi.

“Acquista un forte valore – ha affermato il sindaco Marinelli – sono stato molto felice di celebrare questo matrimonio perché ci fa ben sperare, è una luce verso la ripartenza di tutti quegli aspetti delle nostre vite che per qualche mese si sono dovuti fermare. Un bel segnale per tutti. Ai due giovani ragazzi faccio il mio migliore augurio per un futuro felice e una splendida vita insieme”.

Molto emozionati gli sposi ed i parenti che li hanno accompagnati, sebbene le normative hanno costretto una presenza ridotta all’interno della sala consiliare.

“Avevamo in programma di sposarci l’anno prossimo – ha raccontato lo sposo, originario di Castelraimondo – in qualche modo per noi il coronavirus è stato invece un acceleratore. Io vivo in Cina per lavoro e risiedo lì, per poter andare a vivere insieme in Cina, viste anche le difficoltà legate alle restrizioni in vigore in questo periodo, abbiamo deciso di anticipare e sposarci adesso intanto con il rito civile, poi quando sarà possibile organizzeremo il matrimonio tradizionale in chiesa. Siamo stati molto felici di esserci sposati qui a Castelraimondo e per questo ringrazio tutti, a partire dal sindaco e i funzionari”.