Camerino, oltre 12 milioni di euro per i lavori nelle Scuole

17

PROVINCIA DI MACERATA – Oltre 12 milioni di euro per l’adeguamento sismico del polo scolastico in via Madonna delle Carceri, dei licei “Varano” e dell’Ipia, la costruzione di una palestra e il completamento dell’auditorium a servizio delle scuole. Questi i fondi complessivi, in parte arrivati dal Ministero, in parte dall’Ufficio Ricostruzione che si aggiungono ai residui dei fondi sisma del 1997, che la Provincia sta investendo in questi anni sugli istituti di Camerino.
Nei giorni scorsi, in particolare, sono entrati nel vivo i lavori per la copertura della palestra del nuovo polo scolastico che prevede un investimento di 940mila euro (fondi Miur e Usr). “A seguito del terribile sisma del 2016, per evitare ulteriore consumo di suolo, la Provincia ha previsto il trasferimento dei licei dalla sede del centro storico (dichiarata inagibile) al nuovo polo scolastico – spiega il Presidente Sandro Parcarolidecidendo di sopraelevare la palestra esistente, prevedendo la chiusura dell’attuale campetto all’aperto posto in copertura. La struttura portante è costituita da pilastri controventati in acciaio e copertura in legno lamellare, con travi portanti lunghe 36 metri e alte 2.50. Prevista anche una chiusura laterale a mezzo di pannelli sandwich e infissi performanti”.
Il progetto definitivo è stato redatto internamente al settore Ricostruzione, patrimonio ed edilizia scolastica della Provincia, mentre i lavori sono stati aggiudicati, con un appalto integrato, alla ditta Torelli e Dottori, in collaborazione con l’ingegner Alessandro Balducci per la progettazione esecutiva della nuova struttura della palestra e l’adeguamento sismico di quella esistente. I lavori sono diretti dal personale interno della Provincia e la fine del cantiere è prevista per settembre 2023.
Accanto a questo importante intervento proseguono i lavori per l’adeguamento sismico e il completamento dell’auditorium, per cui è previsto un finanziamento di 800mila euro (fondi Usr), mentre altri 3.866.500 euro serviranno per l’adeguamento sismico del liceo classico-scientifico “Varano” e 2.670.000 euro per l’adeguamento sismico del polo scolastico (progettazione definitiva già in corso). Sono in corso le progettazioni anche per i lavori di adeguamento sismico dell’Ipia (intervento a cui è destinato un milione di euro) e per l’adeguamento sismico dei laboratori con demolizione e ricostruzione del corpo B (1.055.880 euro). Tra i lavori che si stanno portando avanti, ulteriori 900mila euro sono stati investiti per le opere interne ed esterne del nuovo polo scolastico, altri 100mila per la prevenzione incendi, mentre 857.850 euro per l’adeguamento sismico dei laboratori del corpo A.
“Questi progetti dimostrano che la Provincia sta intervenendo per garantire sicurezza e spazi adeguati agli studenti e a tutto il personale che lavora negli istituti di Camerino – conclude Parcaroli -. Non ci siamo dimenticati del territorio, siamo consapevoli delle difficoltà che ha affrontato e che continua ad affrontare e non c’è alcuna volontà da parte mia o dell’Ente, come mi è capitato invece di sentire, di ridimensionare l’offerta formativa o voler penalizzare l’entroterra”.