Camerino, Casa Amica: adeguamento Covid del progetto

8

La Croce Rossa Italiana sta lavorando per adeguare il progetto della casa di riposo alle esigenze determinate dalla pandemia. Saranno 35 i posti letto

CAMERINO – Il primo report intermedio del progetto esecutivo della verifica del piano della nuova casa di riposo Casa Amica, a Camerino, è in programma la prossima settima. Un passo necessario per andare avanti nel processo che porta all’inizio dei lavori della struttura donata alla città di Camerino, dalla Croce Rossa Italiana, dopo il sisma del 2016 che sarà realizzata nel quartiere di Vallicelle con un investimento di oltre 2milioni di euro. Lo scorso maggio è arrivato il parere favorevole di compatibilità e congruità dalla Regione Marche ed è stato conseguentemente consegnato il progetto di cui si aspetta l’ok definitivo dai Vertici nazionali della Croce Rossa.

“Siamo in contatto diretto e costante con la CRI – spiega il sindaco Sandro Sborgiaproprio con l’intenzione di seguire puntualmente lo stato di avanzamento delle procedure per giungere prima possibile all’avvio dei lavori per la casa di riposo. Dopo essere riusciti a sbloccare le pratiche nei mesi scorsi, l’avvocato della Croce Rossa Italiana Marco Coletti, che ringrazio per la disponibilità, ha riferito che la Croce Rossa sta cercando di velocizzare al massimo i tempi adeguando il progetto alle nuove esigenze indotte dalla pandemia”.

La nuova casa di riposo avrà 35 posti letto.