Camerata Picena, “Il maggio dei libri” celebra Dante

18

La 11° edizione della campagna nazionale è entrata nel vivo: ecco gli eventi previsti fino al 31 maggio prossimo

CAMERATA PICENA (AN) – E’ entrata nel vivo a Camerata Picena l’undicesima edizione de #ilmaggiodeilibri, campagna nazionale ideata dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, che ha a cuore l’amore, per i libri, e la passione, per la lettura e quindi vuole sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile. Nell’anno dedicato alle celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, Il Maggio Dei Libri, celebra il sommo poeta declinando l’amore, uno dei temi cardine della sua produzione, in tre filoni ispirati ad alcuni dei più celebri versi.
”Amor”…sottolinea infatti la potenza e la centralità del sentimento, quello che alla fine vince sempre e che è il più autentico eroe dantesco, e richiama anche il profondo legame che si crea fra libri e lettori, fra le storie scritte e le esperienze sempre diverse che se ne hanno leggendole.
“Il Maggio dei Libri” proponendo tre filoni tematici, che riprendono la parola chiave del tema e la completano con tre famose citazioni e suggestioni dantesche, ha invitato tutti ad organizzare eventi dal 23 Aprile, Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore, al 31 Maggio. Il comune di Camerata Picena, in collaborazione con la Biblioteca comunale “Raul Bartoli” e l’associazione Acchiappasogni, si è fatto promotore di una serie di iniziative, aderendo all’evento nazionale e declinandola sul suo territorio che, da anni, propone e promuove iniziative di questo tipo.
1 – “Amor… ch’a nullo amato amar perdona”, filone incentrato sull’amore come sentimento totale, irresistibile, che appaga chi lo prova e che diventa ancora più potente se indirizzato verso il prossimo. Temi correlati: l’amore verso il prossimo, la solidarietà, l’empatia, la comprensione e l’accettazione.
Per questo filone sono state coinvolte le realtà che si occupano di solidarietà e cura: l’Avis, con la bella storia del fondatore Vittorio Formentano, la Protezione civile, con un’intervista ai volontari e il racconto del loro servizio e poi i centri anziani di Camerata Picena e del Cassero, affinchè questo tramandare sia affidato a voci esperte che racconteranno la solidarietà e l’empatia nei tempi passati.
2 – “Amor… che ne la mente mi ragiona”, filone che propone un amore indissolubilmente legato all’intelletto, è la passione per la razionalità e la conoscenza, le stesse che avevano spinto Ulisse a intraprendere i suoi viaggi.
Temi correlati: la razionalità, la conoscenza e il desiderio di ampliare il proprio sapere.
E chi meglio degli attori educativi poteva sviscerare questo argomento? Alla Biblioteca è stata perciò affidata una lettura sulla biografia di Marie Curie e alle tre scuole dell’I.C. “Matteo Ricci” di Polverigi che insistono sul territorio comunale, sono dedicate le biografie dell’ambientalista Rachel Carson, del botanico Carlo Linneo, della ricercatrice di fossili Mary Anning, dell’esploratrice Ruth Harkness e dei filosofi John Dewey e Giorgio Colli; a Furgolibro con “Furgolibro in zona comanda color” le storie a domicilio nei giardini e nelle piazze, dove è stato chiesto ai bambini di affacciarsi alle finestre per ascoltare un racconto.
3 – “Amor… che move il sole e l’altre stelle”, filone che richiama la concezione dantesca di amore universale, inizio e fine di tutto, i due estremi sui quali l’umanità da sempre si interroga. Temi correlati: il desiderio di conoscenza, la cura e la tutela di ciò che ci circonda.
In questo terzo filone, è prevista un’iniziativa dedicata al fiume, presso il percorso educativo e fluviale della SLM “Stefano Breccia”.
Camerata ha sposato tutti i filoni tematici presentando una serie di iniziative e coinvolgendo le realtà che curano, caratterizzano e animano il territorio, affidando ad ognuno di loro la narrazione di fatti ed eventi o di biografie e storie, mettendo sempre al centro il racconto e il passaggio di saperi, conoscenze e umanità che da queste derivano.