Ascoli Piceno: rapina in un centro scommesse, donna ha malore

ASCOLI PICENO – Ammonta a circa 30mila euro il bottino di una rapina messa segno la scorsa notte presso il punto di raccolta scommesse Sisal in via Napoli ad Ascoli Piceno. Due persone a volto coperto e armate di pistola hanno fatto irruzione nel locale.

Sotto la minaccia delle armi hanno fatto inginocchiare i clienti presenti, una decina in quel momento, e hanno costretto i dipendenti ad aprire la cassaforte facendosi consegnare i soldi. Una dipendente ha avuto un malore e, secondo quanto raccontato da un testimone, è stato impedito ai presenti di soccorrerla.

Solo dopo che i due banditi sono fuggiti è stato possibile darle aiuto. Accompagnata in ospedale, la donna si è poi ripresa. Secondo le testimonianze i rapinatori avevano accento napoletano. Non si esclude che all’esterno vi fossero altri complici ad attenderli per favorire la fuga. Sul posto polizia e carabinieri.