Apre il Polo Museale Urbinatense

97

URBINO – Sabato 24 giugno alle ore 10:15, presso la Sala degli Incisori del Collegio Raffaello – Urbino in Piazza della Repubblica 13, si terrà la presentazione del Progetto relativo alla realizzazione del nuovo Polo Museale Urbinatense.

Durante la presentazione del progetto verranno illustrate le varie fasi di lavoro messe in atto per l’ampliamento della struttura museale preesistente, costituita ad oggi dal Gabinetto di Fisica – Museo urbinate della Scienza e della Tecnica, che porteranno alla creazione di un vero e proprio Polo Museale con la presenza di nuove sezioni dedicate alla storia e alla cultura della città di Urbino.

La generale riorganizzazione del percorso museale vedrà in primo luogo l’ampliamento della sezione destinata al Museo urbinate della Scienza e della Tecnica e l’introduzione delle nuove sezioni del Museo della Ceramica e del Museo dell’Abito Antico.

Al fine di anticipare quale sarà il carattere dei diversi percorsi espositivi, all’interno della Sala degli Incisori, sarà allestita una piccola esposizione di manufatti provenienti dalle diverse aree museali. Attraverso questa anteprima espositiva sarà possibile verificare il notevole apporto storico-culturale che il progetto del Polo Museale Urbinatense si prefigge nei suoi scopi, e cioè creare un museo civico dedicato alla valorizzazione del patrimonio socio-culturale della città che lo ospita, Urbino.

Durante la giornata di presentazione interverranno: Prof. Vilberto Stocchi (Magnifico Rettore dell’Università di Urbino), Maurizio Gambini (Sindaco di Urbino), Dott.ssa Rosalba Rombaldoni (Delegata Unitown), Dott. Carmine Marinucci (ENEA).

Per il Progetto del Polo Museale Urbinatense interverranno: Nicola Rossi (Presidente Legato Albani), Prof. Flavio Vetrano (Università di Urbino), Prof. Roberto Mantovani (Museo urbinate della Scienza e della Tecnica – Università di Urbino), Dott.ssa Carolina Sacchetti (Museo dell’Abito Antico – Atelier di Battista), Prof. Walter Monacchi (Museo della Ceramica – Associazione “Paolo Sgarzini”).