Ancona, Youth Games Animus: il saluto del sindaco alle delegazioni straniere

Siglato il Patto di amicizia tra il Comune di Ancona e la città serba di Sabac

ANCONA – Oggi,28 settembre 2019, mentre aveva già preso avvio la fase eliminatoria delle gare delle 9 discipline di questa miniolimpiade macroregionale nei diversi impianti messi a disposizione (domani, domenica, le gare finali), a Palazzo del Popolo si è tenuto il saluto della Amministrazione comunale alle delegazioni partecipanti ai giochi.
Dopo il benvenuto del sindaco Valeria Mancinelli, ha preso la parola l’assessore allo Sport Andrea Guidotti il quale ha ricordato come questa manifestazione nasca per unire i giovani in una Europa unita.

“Auspico che in futuro altre città vogliano raccolgiere il testimone da Ancona e ospitare a loro volta i giochi così come era stato previsto dal progetto originario. Questo affinché questo spirito di inclusione che anima gli Youth Games trovi piena attuazione” ha concluso Guidotti. E’ stato Nemanja Pajic, Presidente Consiglio di Sabac e rappresentante della città al parlamento, a cogliere l’invito il quale ha dichiarato “Con l’aiuto della città di Ancona ci candidiamo ad ospitare prossimamente una edizione degli Youth Games. Lo sport infatti è apripista dei rapporti tra le nazioni, come lo è stato tra noi”.

Quindi è stato siglato il Patto di amicizia tra il Comune di Ancona e la città serba di Sabac, due città che già da tempo collaborano nel settore dello Sport e delle Politiche giovanili, a partire dalla prima edizione del progetto “Adriatic and Ionian Youth games” che si è svolto nel 2014 ad Ancona. Con il Patto le due città intendono instaurare legami di amicizia tra le proprie comunità, promuovere scambi di esperienze, iniziative turistiche, economiche, sportive e culturali.

IL PROGRAMMA DI DOMANI 29 Settembre/29 September
H. 9.00 -17.00 Gare: fasi finali/Competitions: final rounds

Convegno dalle 16.30 su “Sport per tutti nella Macroregione Adriatico Ionica” piazza Cavour
H. 17.00-19.00 Infoday AI-NURECC: Europa, sport e impresa per tutti nella Regione Europea Adriatica e Ionica – Let’s play together! Youth Games Village, Piazza Cavour, Ancona
H. 18.30 – Premiazioni degli atleti/Athletes awarding, Youth Games Village, Piazza Cavour,
H. 21.30 -24.00 – saluto finale e spettacoli musicali e pirotecnici-musicali/Closing Ceremony and entertainements, Youth Games Village, Piazza Cavour
La cittadinanza è invitata a partecipare

GLI ELEMENTI DELL’ACCORDO TRA COMUNE DI ANCONA E SABAC:

In generale, a tale scopo le Amministrazioni intendono:
Mantenere legami permanenti tra le Amministrazioni al fine di promuovere il dialogo ed attuare attività congiunte che possono favorire il miglioramento reciproco in tutti i settori che rientrano nelle competenze comunali;
Incoraggiare e sostenere gli scambi tra i concittadini al fine di garantire, attraverso una maggiore comprensione reciproca e un’efficace cooperazione, il vero spirito di fratellanza per il nostro destino comune;
Promuovere i valori europei ed universali di libertà, democrazia, uguaglianza e stato di diritto, attraverso i nostri scambi e la nostra cooperazione;
Concentrare gli sforzi utilizzando tutti i mezzi a disposizione per sostenere il successo di questo Patto di Amicizia, importante per la pace, il progresso e la prosperità.
Nello specifico, si manifesta la volontà di sviluppare congiuntamente i seguenti settori di collaborazione:
Sport e giovani Proseguire nel promuovere e valorizzare lo sport in quanto strumento universale per lo sviluppo, la pace, l’inclusione sociale;
Cultura Sviluppare inziative artistiche e culturali (storia, lingua, cultura e tradizioni popolari) allo scopo di approfondire la conoscenza comune;
Turismo Favorire la promozione turistica, anche congiunta, dei rispettivi territori, considerando le peculiarità che li contraddistinguono e i legami storici e geografici all’interno della Regione Europea Adriatica e Ionica (EUSAIR);
Europa Favorire la partecipazione congiunta a iniziative ed opportunità offerte dall’Europa anche per dare un contributo al processo di adesione all’Unione europea della Serbia;
Economia Favorire, per quanto di propria competenza, la conoscenza reciproca dei tessuti economici e l’eventuale incontro tra aziende ed imprenditori ai fini di sviluppare in maniera sostenibile le due città ed i loro territori.