Ancona, rimozione palme infestate dal punteruolo rosso

ANCONA – Come già previsto e relazionato alla giunta dall’assessore alle Manutenzioni e al Verde, Stefano Foresi, e successivamente riferito alla consigliera Diomedi- autrice di una interrogazione in materia nel corso della seduta consiliare odierna- a breve inizieranno i lavori di rimozione delle palme ormai disseccate in città a seguito dell’attacco del punteruolo rosso, una infestazione che colpisce molte specie di palme provenienti dal bacino del Mediterraneo e non solo e che interessa moltissime città italiane ed europee. ll controllo del Rhynchophorus ferrugineus è problematico e molto difficile a causa del concorso di molteplici fattori che favoriscono il fitofago: gli adulti si muovono con facilità e possono eludere eventuali barriere di protezione o di contenimento espandendo i focolai d’infestazione.
Dopo l’abbattimento ,a febbraio, della palma ubicata di fronte al numero civico 8 di piazza Cavour, anche in una palma contigua erano stati individuati segni di un attacco del micidiale parassita e perciò la pianta in questione, su indicazione del Servizio Fitosanitario della Regione Marche, era stata sottoposta a trattamento specifico, purtroppo risultato inefficace.
Nonostante i monitoraggi svolti durante l’estate e i trattamenti preventivi effettuati in più riprese, condotti sempre in stretto contatto con il Servizio regionale, purtroppo un nuovo attacco massiccio dalla fine di agosto ha interessato altre 3 palme, che hanno esaurito il ciclo vitale. Una quarta palma è stata defogliata e sottoposta a trattamento con nematodi l’8 ottobre scorso, così come la palma al centro di piazza Cappelli che risulta gravemente compromessa, nonostante il trattamento effettuato. Per le palme gravemente danneggiate, in totale 7, non resta che l’abbattimento- come consigliato dallo stesso Servizio Fitosanitario della Regione Marche con il quale la collaborazione è costante.