Ancona, “Prometto che ritorno”: il 15 dicembre la presentazione

86

Il libro di Roberto Maccaroni  racconta la sua storia di infermiere in missione con Emergency. L’evento si terrà  presso la sede dell’Assessorato alla Cultura del Comune

ANCONA – Sabato 15 dicembre 2018,alle ore 18.00, presso la sede dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona – Palazzo Camerata, via Fanti 9, sarà presentato il volume “Prometto che ritorno.Con Emergency in Africa e in Afghanistan” di  Roberto Maccaroni. 

Interverranno, insieme all’autore, l’Assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca, il Responsabile del Programma Italia di Emergency Andrea Bellardinelli e il direttore editoriale di Vydia Cristina Babino.

Roberto Maccaroni racconta la sua storia di infermiere in missione con Emergency in Paesi martoriati da condizioni di guerra e di estrema povertà. Pagine autentiche di un diario che, senza mai cedere al pietismo e alla facile tentazione dell’essere “buoni”, restituiscono tutta l’umanità di un impegno instancabile e coraggioso verso chi soffre, a qualsiasi latitudine si trovi.

Dalla dolente, contagiosa vitalità della Sierra Leone alla tragica quotidianità senza pace in Afghanistan, questo libro ci conduce attraverso realtà di dolore estreme e lontane – ma che non per questo meritano di essere ignorate – con lo slancio, l’altruismo, le paure, i dubbi e la disarmante sincerità di chi l’ha scritto.
Con la prefazione di Rossella Miccio, presidente di Emergency.

Parte del ricavato della vendita di questo libro sarà devoluta in favore di Emergency.

L’autore:

Roberto Maccaroni (Ancona, 1977), infermiere, ha partecipato con Emergency a missioni in Sierra Leone, Libia, Repubblica Centrafricana e Afghanistan e collabora con la ong per diffondere una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani attraverso incontri nelle scuole e conferenze. Come volontario ARES ha prestato soccorso sanitario in interventi di emergenza in Pakistan e in occasione del terremoto de L’Aquila. È coautore del libro “Stagioni. Quattro storie (e mezza) per Emergency” (Tunué, 2017).