Ancona, dal 29 maggio consentita la balneazione nel rispetto delle misure stabilite

33

 

La prenotazione con app per le spiagge libere di Mezzavalle e di Portonovo scatta dal 4 giugno

ANCONA – Week end di prova e di avvicinamento alle nuove regole della balneazione quello alle porte: da domani, 29 maggio, tutte le spiagge saranno accessibili liberamente, con la raccomandazione di usare prudenza e distanziamento e con la presenza vigile e costante di appositi stewart che faciliteranno la nuova modalità di balneazione che questa emergenza ci impone.
Rispetto ai programmi iniziali, la settimana in più servirà per finire di mettere a punto una organizzazione complessa che ha coinvolto associazioni ambientaliste, stabilimenti (coinvolti nelle prenotazioni per i loro posti ombrellone giornalieri), tecnici che si occuperanno della installazione degli stalli e della suddivisione. Ma soprattutto servirà per rispondere nel modo più efficiente e agevole alle molteplici esigenze che la balneazione porta con sè – da quelle delle famiglie ai turisti, agli appassionati di queste due perle del Conero – armonizzandole con le ultime disposizione del Governo in materia.
Quindi da domani 29 maggio, giorno in cui apre ufficialmente la stagione balneare, tutte le spiagge cittadine saranno accessibili per tintarella e per bagni ma tenendo presente che occorrono 3 metri e mezzo da ombrellone a ombrellone, 2 metri da telo a telo e 1 metro tra persone (anche in acqua). Questo fine settimana nelle spiagge ci sarà la presenza di stewart che faciliteranno i bagnanti nel posizionamento e garantiranno le distanze corrette.
Da giovedì 4 giugno sarà in funzione la app Ibeach per le prenotazione di posti ombrellone o di teli esclusivamente per il fine settimana e per le spiagge libere di Mezzavalle e di Portonovo.
La app è di immediata comprensione e facile da usare: nei prossimi giorni verranno dati tutti i dettagli delle modalità di prenotazione che comunque è stata studiata per evitare “accaparramenti” e per favorire la rotazione dei posti. Solo per coloro che non possiedono uno smartphone, sarà possibile la prenotazione telefonica attraverso un servizio organizzato internamente da personale comunale.