A Urbino un arresto per violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a P.U.

36

pattuglia carabinieri

I Carabinieri, intervenuti in una discoteca, hanno tratto in arresto un 25enne con precedenti, che avrebbe perpetrato abusi sessuali nei confronti di ragazze presenti nel locale

URBINO – Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Urbino hanno tratto in arresto un 25enne, di origine straniera, pregiudicato, presunto autore di violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a P.U..
Quest’ultimo, nella trascorsa notte, all’interno di una discoteca urbinate, avrebbe inizialmente avvicinato un gruppo di studentesse di origine statunitense ed italiana, tentando in almeno due occasioni di baciare – con forza e senza alcun consenso – una delle giovani presenti.
Al rifiuto della ragazza, lo stesso l’avrebbe bloccata per i polsi e vistosi nuovamente respinto, dopo averla afferrata per il collo, l’avrebbe spinta per terra, causandole escoriazioni ed un forte shock. In tale circostanza, anche un’amica della anzidetta vittima, riceveva uno schiaffo al volto dall’aggressore.
Lo straniero, poco dopo, avrebbe continuato a perpetrare abusi sessuali nei confronti di un’altra studentessa, alla quale avrebbe palpato le parti intime.
I militari dell’Arma, attivati tramite chiamata al 112, immediatamente si recavano presso il locale da ballo, individuando e bloccando il responsabile dei predetti reati che, nel corso delle operazioni, opponeva fattiva resistenza nei confronti degli operanti.
Il personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Urbino, unitamente alle Stazioni di Fermignano e Mercatello sul Metauro, effettuavano immediati accertamenti, raccogliendo le denunce e le dichiarazioni dei presenti.
In considerazione degli eventi accaduti, di concerto con la locale Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Pesaro.
L’attività dell’Arma di Urbino rientra nel quadro delle attività operative finalizzate a contrastare la violenza di genere.