Urbania celebra la Festa Nazionale della Befana

Urbania è da 22 anni la capitale della Befana e  festeggia la vecchina a cavallo della scopa volante dal 4 al 6 gennaio 2019

URBANIA (PESARO E URBINO)- C’è una città dove la Befana è di casa, anzi è proprio lì che la dolce vecchina ha la sua residenza. Ad Urbania, borgo in provincia di Pesaro ed Urbino, esiste infatti la vera casa della Befana e qui, ogni anno da 22 edizioni, la città la celebra con la Festa Nazionale della Befana dal 4 al 6 gennaio.
Inserita con successo all’interno di Il Natale che non ti aspetti, iniziativa dell’UNPLI Pesaro e Urbino che sta avendo enorme successo, la 22esima Festa Nazionale della Befana mette sotto i riflettori il bel centro storico di Urbania che per tre giorni si trasforma nella patria della Befana.
Dal 4 gennaio fino l’Epifania infatti la vecchina a cavallo della scopa volante riceve dal sindaco le chiavi della città e prende il potere sul popolo della Festa riservando, come da tradizione, caramelle e dolciumi a chi è stato buono durante l’anno e carbone a chi è stato cattivo.
La città allora si trasforma in un universo a misura di Befana con migliaia di calze che addobbano il centro storico, centinaia di figuranti vestiti da Befana che animano le piazze e le strade e un calendario di appuntamenti che ormai è diventato un classico e attira ogni anno decine di migliaia di ospiti.

Si comincia, e non poteva essere altrimenti, dalla Casa della Befana tirata a lucido per i giorni di festa: al suo interno si può vedere dove vive la dolce vecchina, tra giochi d’epoca, riserve di dolciumi per i bravi bambini e perfino il deposito dove riposa la sua scopa.
Durante la festa poi ogni giorno ci sarà spazio per la sfilata della Calza più lunga del Mondo, fermamente in testa ad ogni Guinness World Record e che ogni inverno la Befana allunga sferruzzando a maglia per far si che l’anno dopo sia più lunga.

Non può mancare poi una visita all’Ufficio Postale della Befana, dove è possibile scrivere delle lettere da spedire direttamente alla Befana oppure sedersi di fronte al camino per farsi raccontare dalle sue aiutanti tante fiabe.
Prima di sera poi, tutti con il naso all’insù: alle 18.30 la Befana scende dalla Torre Campanaria per un volo acrobatico da 36 metri di altezza, compiuto lanciando dall’alto cioccolatini, caramelle e dolciumi, accompagnata da musica e giochi di luce dai mille colori.
La Befana, si sa, pensa a tutti e mentre i più piccini giocano e si divertono nei laboratori interattivi i più grandicelli si possono dedicare alla scoperta della città attraverso canti, balli, e un tour enogastronomico tra le eccellenze locali che si possono ritrovare all’interno del Cortile di Palazzo Ducale e Piazza San Cristoforo che ospitano espositori e produttori di prodotti tipici come i rinomati Crostoli d’Urbania.
Degustazioni, spettacoli e laboratori di ceramica trasformano il centro storico della Città della Befana in un teatro a cielo aperto dove il divertimento e l’allegria sono i veri protagonisti. Ad animare il centro storico tra centinaia di figuranti vestite da Befana e calze appese ovunque tante attività dalle più tradizionali a quelle più innovative con concorsi, sfilate delle befane belle, vetrine allestite per l’occasione, menù a tema Befana, mercatini e musica. Ad Urbania allegria, ospitalità e cordialità sono all’ordine del giorno.