Teatri di Sanseverino, due eventi al Feronia: Max Giusti e lo show “Messi a nudo”

SAN SEVERINO MARCHE – I Teatri di Sanseverino questo fine settimana ospitano due spettacoli dedicati alla comicità e al divertimento puro.Sabato,12 ottobre, alle ore 20.45, al Feronia va in scena la rappresentazione “Messi a nudo” scritta e diretta da Iacopo Cicconofri con Andrea Migliorelli, Moreno Passarini, Nazzareno Bellesi, Nazareno Paparoni, Paolo De Angelis, Simone Tiranti, Antonella Ruffini, Eleonora Alagna, Eleonora Piangatello, Denis Bonjaku, Federica Mattioli, Roberto Gullini, Sabrina Conocchioli e la partecipazione straordinaria di Giuseppe Gesuelli.

Le coreografie dello spettacolo sono firmate da Eleonora Alagna, le musiche di Aldo Cicconofri. Originalissimo il testo, scritto sulla scia del successo mondiale di Full Monty, e rappresentato dalla compagnia Le Mezze Facce di Tolentino. Ben tredici gli attori sul palco in una commedia frizzante che lascia alternare momenti di risate spassionate a momenti di riflessione catturando il pubblico e trascinandolo minuto per minuto fino al tanto atteso “spettacolo” finale. (Ingresso unico numerato 15 euro, scontato per abbonati alla stagione di prosa 10 euro).
Domenica ,13 ottobre, sempre il Feronia ospita, alle ore 16.30 ad ingresso gratuito e fuori abbonamento, lo show dello straordinario comico Max Giusti. Lo spettacolo, che viene presentato in collaborazione con l’Uteam, l’Università della Terza Età dell’Alto Maceratese, è a ingresso gratuito e fuori abbonamento.
Protagonista assoluto di trasmissioni televisive e spettacoli teatrali, super Max invita a seguirlo in un viaggio comico di circa due ore, un susseguirsi di monologhi e aneddoti vissuti che rimbalzano in un continuo ping pong tra ieri e oggi. L’alternarsi fra ciò che è stato e la vita frenetica e smart dei giorni nostri, paleserà quanto è cambiato il concetto di quotidianità basato sul lavoro, il tempo libero e i rapporti interpersonali. Ad esempio, il bombardamento sistematico di offerte on line ha influenzato fortemente le nostre scelte su dove e quando andare in vacanza, come tenersi in forma, cosa acquistare. Oppure i numerosi programmi televisivi di cucina hanno rivoluzionato la quotidianità cambiando completamente il concetto di “casareccio”. E ancora, i social o le nuove mode hanno cambiato i metodi di relazionarsi all’altro sesso, soprattutto per chi, avendo circa 50 anni, era abituato a tutt’altro… E l’italiano medio, che sia critico, polemico o pigro, come reagisce a tutto questo? Semplice, l’italiano glisserà con la consueta espressione a metà strada fra il sarcastico e lo scaramantico: “Va tutto bene”. Sì, perché è questa la frase che esorcizza tutto e che ci ricorda quanto, in fondo, siamo in grado di lasciarci le cose alle spalle, magari facendoci anche una risata sopra. Tra un capitolo e l’altro non mancheranno ovviamente i vari personaggi interpretati da Max che tutti conosciamo, tratti dal mondo della tv e della musica leggera.