Senigallia, inaugurato il Superstore dopo la ristrutturazione

126

SENIGALLIA (AN) – Il Sindaco di Senigallia Massimo Olivetti ha tagliato il nastro del superstore Conad, che ha riaperto la mattina di sabato 5 marzo dopo una completa ristrutturazione. Alla breve cerimonia, tenutasi prima dell’apertura nel rispetto delle disposizioni anti-covid, era presente l’amministratore delegato di Commercianti Indipendenti Associati – Conad, Luca Panzavolta. Don Paolo Gasperini della parrocchia di Cristo Redentore ha impartito la benedizione. All’interno del negozio lavorano più di 100 persone, di cui 13 assunte appositamente per la riapertura. Gli orari al pubblico sono dalle 7 alle 21, domenica compresa.

«Prosegue il piano di ristrutturazioni che la cooperativa Commercianti Indipendenti Associati sta portando avanti nelle Marche e in tutto il territorio di sua competenza — dice l’amministratore delegato di CIA-Conad, Luca Panzavolta —. Quella di Senigallia è una piazza molto importante per la nostra cooperativa: l’investimento per la ristrutturazione, unito alla comprovata professionalità dei gestori, conferma questo dato e intende mettere in evidenza un’offerta sempre più all’insegna della qualità e dell’innovazione, ma anche della tradizione».

Le tante persone che hanno visitato il negozio hanno potuto apprezzare le tante novità presenti, a partire dalla gastronomia, che ora produce internamente un vasto assortimento di pietanze calde e fredde pronte da consumare, fino alle casse veloci automatiche “Speedy spesa”. All’interno del negozio i clienti trovano la macelleria con banco servito e lavorazione tradizionale in osso, la produzione diretta di insalate e macedonie, la pescheria con banco servito, il banco del sushi, un vasto reparto ortofrutta e grande attenzione alle referenze del territorio come salumi, formaggi e vino.

Commercianti Indipendenti Associati è costituita da imprenditori dettaglianti indipendenti ed è una delle cooperative associate in Conad. La rete associata è presente in Emilia-Romagna (province di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini), Repubblica di San Marino, Marche (province di Ancona e Pesaro-Urbino), Friuli-Venezia Giulia, Veneto (assieme a Dao), Milano e alcune province della Lombardia. Il fatturato di vendita nel 2021 si è attestato a 2,45 miliardi di euro, in crescita rispetto al 2020. La cooperativa ha una rete multicanale di 277 punti vendita al 31/12/2021; il sistema (tra punti vendita, società e cooperativa) occupa circa 11mila persone.