“Scienza in Festa!”, il festival della Scienza dell’Università di Camerino

7

 

 

Il 15 e 16 giugno, nella suggestiva cornice dell’Abbadia di Fiastra, l’ evento per  ogni età tra laboratori interattivi e spettacoli affascinanti, aperitivi scientifici e presentazioni di libri, ma anche passeggiate e mostre

CAMERINO  – I prossimi 15 e 16 giugno nella splendida cornice dell’Abbadia di Fiastra va in scena la “Scienza in Festa!”, il festival della Scienza dell’Università di Camerino, il primo promosso da un’Università marchigiana.
Una due giorni di pura ispirazione, scoperte e divertimento dedicata ai giovani, alle famiglie ed a quanti interessati, in cui sarà possibile partecipare a laboratori interattivi, assistere a spettacoli e conferenze affascinanti, presentazioni di libri, aperitivi scientifici, passeggiate rilassanti alla scoperta della natura e mostre coinvolgenti.

“La Scienza in Festa – sottolinea il Rettore Unicam Graziano Leoniè il primo appuntamento di un progetto più ampio di public engagement dell’Università di Camerino denominato “Viceversa” che ha come obiettivo quello di far conoscere in maniera divulgativa, piacevole e semplice l’importanza della ricerca scientifica e della scienza nella vita di ognuno di noi.
Ancora una volta l’Università di Camerino sceglie di uscire dalle proprie aule e dai propri laboratori per andare incontro alle persone in luoghi in cui normalmente si trovano a vivere momenti di relax, quale è l’Abbadia di Fiastra, e parlare con loro di scienza grazie ad un programma molto ricco e variegato, con la presenza di personaggi illustri nel mondo della divulgazione scientifica che ringrazio per aver voluto essere con noi, così come ringrazio tutti i partner che hanno voluto collaborare con noi e supportarci”.

L’evento coinvolgerà il pubblico di ogni età con laboratori interattivi e spettacoli affascinanti, aperitivi scientifici e presentazioni di libri, ma anche passeggiate rilassanti ed interessanti mostre. Saranno con noi, tra gli altri, divulgatori scientifici e scrittori quali Luca Perri, che con lo spettacolo “La Scienza di Oppenheimer” illustrerà la scienza che permea il film Premio Oscar e se la stessa è rappresentata correttamente; Ruggero Rollini, che presenterà il suo libro “”Quello che sai sulla plastica è sbagliato”; Giovanni Covone, che presenterà il suo libro “Altre Terre. Viaggio alla scoperta dei pianeti extrasolari” fresco vincitore del Premio Asimov 2024; Massimiliano Trevisan, che intratterrà il pubblico con lo spettacolo “Accidentale”, una narrazione interattiva per raccontare storie di scoperte scientifiche in cui un evento fortuito è stato determinante; Francesco Petretti, che animerà domenica mattina una passeggiata per le vie del parco alla scoperta della flora e della fauna che le abita, mentre nel primo pomeriggio terrà un laboratorio per bambine e bambini per disegnare con loro la bellezza della natura.

In collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti Marche, poi, domenica mattina si terrà una tavola rotonda su “Intelligenza artificiale: opportunità e sfide tra informazione, scienza e tecnologia” alla quale interverranno il Rettore Unicam Graziano Leoni, il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti delle Marche Franco Elisei, lo scrittore Marco Malvaldi, la docente della Scuola di Giurisprudenza UNICAM Maria Paola Mantovani, i docenti della Sezione di Informatica della Scuola di Scienze e Tecnologie UNICAM Andrea Polini e Michele Loreti, il divulgatore scientifico Massimiliano Trevisan.
L’incontro è accreditato per la formazione dei giornalisti con il riconoscimento di tre crediti formativi.

Non mancheranno naturalmente ricercatrici e ricercatori, studentesse e studenti dell’Università di Camerino che animeranno i palchi con spettacoli, aperitivi scientifici e presentazioni di libri, mentre nello spazio espositivo condurranno tutti i presenti alla scoperta dell’affascinante mondo della scienza, dalla chimica alla matematica, dall’informatica alla veterinaria, dalla geologia alla scienza degli alimenti, dalle neuroscienze ai beni culturali, dal design al nostro benessere, anche con esperienze di citizen science.

L’evento è realizzato in collaborazione con la Fondazione Giustiniani Bandini, i Comuni di Urbisaglia e Tolentino, la Fondazione Carima, l’Associazione “Casa della Memoria”, l’Associazione Next, e con il patrocinio della Regione Marche ed il supporto tecnico di Publicolor. Partecipano fattivamente all’evento anche le allieve e gli allievi della Scuola di Studi Superiori “Carlo Urbani” dell’Università di Camerino.

Vi aspettiamo nella splendida cornice dell’Abbadia di Fiastra il 15 e 16 giugno, un’opportunità unica per esplorare nuove connessioni tra cultura, scienza e innovazione. Il programma completo è disponibile nel sito viceversa.unicam.it

Per informazioni:
Area Comunicazione, Organi Accademici e Public Engagement
Rettorato – Via Pieragostini, 18 62032 Camerino (Mc)
tel. 0737/402762-2755
e-mail: comunicazione.relazioniesterne@unicam.it
web site www.unicam.info
fb UNICAM-Università degli Studi di Camerino
tw UnicamUffStampa
ig universitacamerino