San Severino Marche, turismo lento: le iniziative previste

9

SAN SEVERINO MARCHE – Il Comune di San Severino Marche, sempre più attento ai progetti e agli interventi in materia di ecosostenibilità, strizza l’occhiolino al “green”. Nel corso dell’ultima seduta dell’Assise settempedana si è parlato di alcune iniziative in materia che si riagganciano anche al tema del turismo lento.
Come Comune – ha ricordato il sindaco, Rosa Piermattei – siamo ente capofila nel progetto integrato locale “Lungo i Sentieri dell’Alto Potenza”, reso finanziabile per un importo di 1 milione e 400 mila euro, destinato al potenziamento, alla riqualificazione e alla messa in rete di percorsi e sentieri dedicati al turismo lento, al ciclo bike e all’escursionismo. Nel progetto sono coinvolti anche i Comuni di Castelraimondo, Gagliole, Pioraco, Fiuminata, Sefro ed Esanatoglia. Gli interventi prevedono la realizzazione di una nuova area di sosta, lungo il percorso che conduce alle Grotte di Sant’Eustachio, con punti di ricarica elettrica per biciclette, aree di riposo, rastrelliere per bici, totem informativi, messa in sicurezza del percorso con installazione di staccionate in legno, allestimento infopoint, installazione illuminazione pubblica e servizi igienici.

Sempre in tema di mobilità sostenibile abbiamo sottoscritto un accordo con la Regione Marche, l’Unione Montana Potenza Esino Musone e l’Unione Montana Monti Azzurri, con la società Contram e con diversi altri Comuni del territorio, per la progettazione e realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile ciclabile nelle vallate del Chienti e del Potenza, nell’ambito dei Fondi Por Fesr Marche 2014/2020. L’intervento prevede la realizzazione di un tracciato lungo circa 350 km attraverso 2 province e 16 Comuni, al fine di favorire l’uso della mobilità ciclistica attraverso la realizzazione di una rete regionale di infrastrutture ciclabili e opere complementari. Con i Comuni di Castelraimondo, Matelica, Esanatoglia, Treia e con l’Unione Montana in qualità di ente capofila – ha proseguito il primo cittadino settempedano – abbiamo partecipato al bando Por FesrR Marche 2014/2020 per l’acquisto e l’istallazione di colonnine di ricarica per mezzi elettrici e privati. E sempre nell’ottica del turismo lento e sostenibile abbiamo sposato anche il progetto Noi Marche, iniziativa che riunisce molte realtà del Maceratese con l’obiettivo di creare una rete che metterà in campo una serie di interventi legati a nuovi itinerari ma anche all’ospitalità, all’accoglienza, ai prodotti tipici, alle bellezze storiche, artistiche e culturali. Grazie all’iniziativa Noi Marche è già stato tracciato un itinerario cicloturistico di ben 260 chilometri con partenza dal mare, esattamente da Civitanova Marche, e arrivo sui monti Sibillini. Per rimanere in tema di sostenibilità, il Comune ha potuto acquistare una macchina ibrida grazie al contributo della Fondazione Carima, che ringraziamo, nell’ambito dei fondi stanziati per i Comuni del cratere sismico”.