San Severino Marche, per Halloween vietati petardi e botti

8

Giochi pirici e lo scoppio dei petardi possono determinare un pericolo di assembramento: vietati dal 31 ottobre al 24 novembre

san severino comune

SAN SEVERINO MARCHE – Petardi, botti di qualsiasi tipo o altri artifici esplodenti rumorosi vietati su tutto il territorio del Comune di San Severino Marche per Halloween. Lo prevede un’Ordinanza firmata dal sindaco, Rosa Piermattei, che ha validità dal 31 ottobre al 24 novembre e che tiene conto anche di quanto previsto dal Dpcm del 24 ottobre con il quale sono state imposte ulteriori misure restrittive al fine di limitare la diffusione del Coronavirus tra cui, va ricordato, il divieto di assembramento, la sospensione di feste al chiuso e all’aperto nonché il rispetto del contingentamento delle presenze all’interno dei locali pubblici o aperti al pubblico e in tutti gli esercizi commerciali fino alla chiusura al pubblico, dopo le ore 21, di strade e piazze dei centri urbani dove si potrebbero creare situazioni di assembramento.

Nell’Ordinanza in questione si fa proprio presente che l’esplosione di giochi pirici e lo scoppio dei petardi “può determinare un oggettivo pericolo di assembramento soprattutto tra la popolazione più giovane determinando una serie di conseguenze negative per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Coronavirus oltre che per la sicurezza e l’incolumità delle persone. L’esplosione di giochi pirici e lo scoppio di petardi, inoltre, può determinare conseguenze negative anche agli animali domestici e alla fauna selvatica”.

L’inosservanza dell’Ordinanza prevede multe fino a 500 euro.