San Severino, la Polisportiva Serralta chiede di riaprire gli impianti sportivi

15

SAN SEVERINO MARCHE – Dopo la sospensione delle attività sportive a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 la Polisportiva Serralta ha ufficialmente richiesto al sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, di poter tornare a riaprire gli impianti sportivi impegnandosi nell’osservanza delle diverse linee guida emanate in ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto legge del 25 marzo 2020 in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica.
La fine del lock-down potrebbe interessare presto, dunque, anche lo stadio comunale “Gualtiero Soverchia” e il sintetico “Tullio Leonori”, per la ripresa dell’attività da parte degli atleti dello stesso sodalizio, ma anche la pista di atletica dello stadio, per i cittadini che ne hanno già fatto richiesta privatamente.
L’uso delle strutture avverrà nel rispetto delle misure imposte dalle autorità e, per quanto riguarda la pista di atletica, seguendo un preciso regolamento che renderà fruibile l’impianto dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle ore 16 e dalle ore 18 alle ore 20, tramite un unico varco di accesso. I fruitori dovranno arrivare all’impianto muniti di mascherina e guanti e privi di alcun sintomo riferibile al Covid-19. Ogni singolo atleta non potrà permanere per più di 2 ore al giorno all’interno dell’impianto e dovrà mantenere sempre una distanza minima dagli altri atleti presenti di almeno due metri. Al massimo sarà consentita la presenza in pista di 30 persone, saranno vietati tutti gli assembramenti, sarà assolutamente vietato l’accesso al tappeto verde del terreno di gioco, l’utilizzo degli spogliatoi, dei bagni e di ogni altro ambiente mentre la Polizia Locale ed il personale della società gestore dell’impianto si riserveranno la facoltà di controllo sul rispetto di quanto previsto nel regolamento medesimo.