San Severino, in Consiglio comunale la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto

18

SAN SEVERINO MARCHE – Il Consiglio comunale di San Severino Marche nella  seduta prevista per domani, giovedì 28 gennaio 2021, sarà chiamato ad esprimersi sulla proposta di conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, promossa dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia e presentata di concerto con l’Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.
La proposta rientra nell’ambito del progetto “Milite Ignoto, Cittadino Italiano” (1921 -2021), consistente nel conferimento, da parte dei Comuni di tutta Italia, della cittadinanza stessa in occasione della ricorrenza del centenario della traslazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria, il prossimo 4 novembre 2021.
Con la conclusione del primo conflitto mondiale, nel corso del quale persero la vita circa 650mila militari italiani, il Parlamento approvò la legge n. 1075/1921 per la sepoltura sull’Altare della Patria di Roma della salma di un soldato ignoto. Ciò ha consentito agli italiani di identificare una persona cara in quel militare sconosciuto.
Nel corso degli anni quel soldato “di nessuno” è divenuto “di tutti” ed ha sempre rappresentato il simbolo del sacrificio e del valore dei combattenti della prima guerra mondiale e, successivamente, di tutti i caduti per la Patria.
Il conferimento della cittadinanza onoraria, onorificenza che può essere concessa a chi si è distinto con il proprio impegno in opere, imprese, realizzazioni, prestazioni di alto valore a vantaggio della Nazione o dell’Umanità intera; vuole essere quindi inteso quale tributo al sacrificio della propria vita per la difesa della Patria di tutti i 650mila caduti del primo conflitto mondiale e poi dei caduti per la Patria, tutti rappresentati dal “Milite Ignoto” appunto.
La stessa proposta, avanzata dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia e presentata di concerto con l’Anci, è già stata accolta all’unanimità da circa settanta Consigli comunali d’Italia. Per molti altri la proposta sarà inserita nelle prossime sedute delle Assisi cittadine.
Il Comune di San Severino Marche si è detto già disponibile a ricordare tale conferimento con una lapide celebrativa che sarà apposta su di uno dei monumenti commemorativi cittadini.