Riprende il sogno di Luca di fare l’orafo, a Fano l’inaugurazione del suo negozio

FANO – Il sogno di continuare a fare l’orafo non si è spento ma, anzi, ha trovato il suo posto concreto in un piccolo spazio. Un negozio che verrà inaugurato domenica 20 gennaio alle 17 di fronte il porto in viale Adriatico, 8.

A Fano, davanti a un’insenatura di mare insaporita da qualche peschereccio attraccato e dal volo planare e languido dei bianchi gabbiani, Luca Badei salperà sulla sua barca artigiana e rimetterà in uso la sua abilità in definizione dei metalli preziosi.

Due mani che si adoperano, volontà di perseverare, desiderio di creare, competenza e rischio: sono queste alcune delle qualità in quantità variegata che Luca miscelerà per riprendere le redini della sua accorata attività.

Le sue collezioni verteranno da lavorazioni in oro, argento e pietre preziose e saranno collane, orecchini, bracciali, anelli e quanto gli verrà richiesto su commissione.

Innegabile che le attività artigiane e manuali risultino ad oggi compromesse rispetto i fatti di una tecnologia perseverante ma non può di certo negarsi la bellezza di una realizzazione su misura dettata da una lavorazione ed uno stile unici.

La bellezza non è mai tramontata ne tramonterà come pure la capacità talentuosa e creativa perché di unicità siamo fatti e a questo tendiamo nel tentativo di perfezione. Dunque sia di buon auspicio un orafo che vuole e sceglie di investire su se stesso per rinnovarsi la promessa di farcela nel suo innato mestiere artigiano.

Tanti auguri, dunque, a Luca Badei per il suo battesimo lavorativo e per la ripresa in pompa di sogni e abilità esperienziali da porre al servizio di una società sempre più decorata e rigogliosa.