Recanati, approvati i lavori per la nuova bretella Squartabue

15

L’ arteria stradale decongestionerà il traffico pesante dall’area abitata di Villa Musone

RECANATI – Approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Recanati il progetto di fattibilità tecnico economico e la relativa variante urbanistica per la realizzazione della nuova bretella stradale di collegamento della Zona Industriale Squartabue di Recanati e la Strada Provinciale n.3, che attraversa la Zona Acquaviva di Castelfidardo per poi collegarsi alla S.S. Adriatica.

Un’ importante e attesa arteria stradale che decongestionerà il traffico veicolare pesante, indotto dalle zone industriali, dall’area abitata di Villa Musone.

“Grazie ad un lavoro congiunto tra i Comuni di Loreto, Castelfidardo e le aree delle Provincie di Ancona e Macerata l’opera vede oggi il suo avvio – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi – Un’ importante e complessa collaborazione istituzionale congiunta che ha dato il risultato che ci eravamo prefissati.”

Il tratto della bretella ricadente nel territorio recanatese ha una lunghezza di 450 m e una rotatoria dal diametro di 50 m. per un costo d’intervento pari a circa 995.000 euro, finanziato per 850.000 euro dalla Regione Marche nell’ambito degli investimenti per l’ampliamento ed il potenziamento delle infrastrutture stradali regionali.

I restanti 145.000 euro verranno finanziati dal Comune di Recanati per gli indennizzi di esproprio e le spese tecniche.

“E’ un progetto atteso dal territorio che completa l’intervento di Osimo, Castelfidardo e Loreto- spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesco Fiordomo- una bretella che serve alle aziende, ai lavoratori, ai residenti di Villa Musone che vedranno alleggerito il transito di mezzi pesanti e non, specie nelle ore di punta.”

La variante si concluderà entro l’anno con i vari passaggi previsti dalle leggi e per il 2022 è previsto l’appalto per l’ importante opera viaria.