Recanati, domani 17 agosto va in scena la Carmen

37

Nell’ambito della stagione del Gigli Opera Festival la rivisitazione della celebre opera di George Bizet in piazza Giacomo Leopardi; ingresso gratuito

RECANATI – Dopo il grande successo della Tosca domani sera 17 agosto alle ore 21,15 nella suggestiva cornice di piazza Giacomo Leopardi il Gigli Opera Festival diretto dal Maestro Riccardo Serenelli andrà in scena con la rivisitazione della celebre opera di George Bizet la Carmen ad ingresso libero.

“Nell’ambito del tema del Gigli Opera Festival di quest’anno “Le eroine nel melodramma, passione e libertà” la Carmen rappresenta il personaggio femminile che più incarna la forza dell’amore passionale al di là delle regole della morale e della ragione- Ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi – Ringrazio il M° Riccardo Serenelli per l’impegno profuso nella rassegna che rappresenta il tributo della città al nostro illustre concittadino Beniamino Gigli.”

Carmen, personaggio che potremmo definire un Don Giovanni al femminile, ebbe un forte impatto sul pubblico di allora, una donna dalla grande sensualità che fa innamorare le sue prede per poi abbandonarle. Il femminicidio perpetrato per la prima volta sul palcoscenico del tempo portò ad un rifiuto da parte del pubblico, ma la tanta crudezza di quest’atto aprì la strada ad un grande cambiamento nel mondo del teatro favorendo l’avvento del verismo musicale; il compositore a causa della sua prematura morte non potette assistere al successo della sua opera che da quel momento divenne uno fra i titoli più eseguiti del repertorio operistico.

“Dopo il successo della Tosca che ha visto una piazza Leopardi gremita di pubblico ci prepariamo ad accogliere i tanti appassionati, turisti e cittadini per la rappresentazione della Carmen – ha affermato l’Assessora alla Cultura Rita Soccio – Il GOF, nato per celebrare il grande tenore recanatese, in questa edizione rispecchia più che mai anche la nostra volontà di fare rete con le eccellenze culturali del territorio, un vero e proprio collante per uno sviluppo turistico più ampio in nome della cultura e del Bel Canto.”

Il format Villa InCanto giunto quest’anno alla sua tredicesima stagione, snello ed efficace, apprezzato sia dai neofiti dell’opera che dai più esigenti melomani, prevede l’impiego di quattro cantanti e un narratore.

Carmen sarà interpretata da Jonaina Salvador, solista dalla voce duttile e sensuale che svolge un’intensa attività internazionale ed è inoltre presidentessa dell’Associazione Andorra Lirica con cui organizza una prestigiosa stagione.

Dario Ricchizzi, tenore dalla voce scura e potente, vestirà i panni di Don Josè, ruolo con cui si è esibito con successo sia in Italia che all’estero.

Micaela sarà Giorgia Paci, soprano dalla voce sicura e svettante che ha mosso i suoi primi passi fra i cast di Villa InCanto a Recanati per poi emergere al Rossini Opera Festival di Pesaro, oggi Giorgia Paci svolge un’intensa attività internazionale come solista.

Il torero Escamillo sarà interpretato da Giulio Boschetti, baritono dalla voce calda e brunita che si esibisce in tutto il mondo e vanta collaborazioni con grandi direttori d’orchestra come Gusta Kun, Daniel Oren e Riccardo Muti.

Luca Violini, noto attore, doppiatore televisivo, voce di National Geographic e di celebri personaggi che su un testo scritto dal Maestro Riccardo Serenelli interpreterà il personaggio di Don Josè.

Il Maestro Serenelli siederà al pianoforte affiancato da due favolosi performers, Roberto Lucanero, solista, compositore e musicologo specializzato in strumenti a mantice, un musicista che spazia dall’organetto alla fisarmonica fino all’organo portativo da lui stesso costruito spesso invitato in festival internazionali come special guest e da Marco Santini, virtuoso violinista, solista e compositore che vanta al suo attivo numerose incisioni di brani propri e colonne sonore per film e documentari.

Un appuntamento con la lirica da non perdere per una serata di grandi emozioni sotto la luna recanatese nella celebre Piazza Giacomo Leopardi ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.