Progetto NET4mPLASTIC, al via oggi un Ciclo di Webinar

31

Nell’ambito del Progetto europeo contro l’accumulo di  microplastiche su spiagge e fondali marini  dal 3 al 18 dicembre 2020 tre seminari per ingegneri durante i quali parleranno professionisti del settore, personale dell’Università e delle Pubbliche Amministrazioni

MARCHE – La plastica si trova ormai ovunque e rappresenta la quasi totalità (60-95%) dei rifiuti rinvenuti nei mari del mondo e il principale rifiuto abbandonato sulle spiagge e nei sedimenti marini. Per capire come si disperdono, dove si accumulano e qual è la  composizione delle microplastiche è nato il Progetto NET4mPLASTIC – Nuove tecnologie per contrastare l’inquinamento marino da materie plastiche  che ha una durata di 30 mesi ed è co-finanziato  dal Fondo Europeo Interreg Italia-Croazia.Tale progetto  è  finalizzato a migliorare l’uso di tecnologie e a sviluppare approcci innovativi in materia di inquinamento marino da materie plastiche attraverso la raccolta  dati su micro e macro plastiche lungo le aree costiere e marine della Croazia e dell’Italia.

 Il progetto NET4mPLASTIC si sviluppa grazie ad un partenariato che comprende l’Università di Ferrara (capofila), l’Università di Trieste, la Regione Marche, la società Hydra Solutions, la società Prosoft LTD, l’Istituto zooprofilattico Sperimentale dell’ Abruzzo e del Molise, l’Istituto di insegnamento per la Salute Pubblica (Contea Primorje-Gorski Kotar) , l’Istituto pubblico Rera per il coordinamento e lo sviluppo di Spalato e l’Università di Spalat

Nell’ambito del progetto NET4mPLASTIC , in collaborazione con l’Ordine Professionale degli Ingegneri della Provincia di Rovigo, sono stati organizzati tre seminari durante i quali parleranno professionisti del settore, personale dell’Università e delle Pubbliche Amministrazioni.

1° WEBINAR – 3 dicembre 2020 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 (3 CFP per Ingegneri)

NUOVE FRONTIERE PER IL MONITORAGGIO DELLE COSTE

Durante il primo incontro i temi centrali saranno la misura, il monitoraggio e lo studio delle aree costiere. Esperti parleranno dell’utilizzo di droni ed altre strumentazioni per la valutazione dello stato attuale e delle trasformazioni delle aree marine causate da inquinamento, azioni antropiche e cambiamenti climatici.

PROGRAMMA E ISCRIZIONE

2° WEBINAR – 10 dicembre 2020 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 (3 CFP per Ingegneri)

SOSTENIBILITÀ, ECONOMIA CIRCOLARE ED AZIONI SUI MATERIALI POST-CONSUMO

Il secondo incontro sarà focalizzato su ciò che sta a monte del monitoraggio dell’inquinamento marino, cioè una politica di utilizzo consapevole della plastica e dei rifiuti. Si parlerà di riutilizzo, riciclo, legislazione e impianti all’avanguardia.

PROGRAMMA E ISCRIZIONE

3° WEBINAR – 18 dicembre 2020 dalle ore 14.00 alle ore 17.00 (3 CFP per Ingegneri)

MICROINQUINANTI E MICROPLASTICA NELLE ACQUE: RISCHI PER L’AMBIENTE E PER LA SALUTE

Nel terzo e ultimo incontro l’attenzione sarà posta sull’interazione tra plastica, acqua e biota con un focus su aspetti biologici e sulla salute dell’uomo. Professionisti dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise condivideranno la loro esperienza nello studio di come alcune specie di mitili e molluschi possano essere rivelatori del livello di inquinamento delle acque, filtratori di microplastiche e contaminanti chimici. Inoltre, specialisti dell’Università di Ferrara parleranno di microplastiche, sistema digestivo e di possibili effetti sulla salute umana.