Porto Sant’Elpidio, furto con destrezza: denunciato 29enne straniero

21

PORTO SANT’ELPIDIO (FM) – Nei giorni scorsi, nel comune di Porto Sant’Elpidio, i militari della locale stazione dei Carabinieri hanno concluso le indagini a seguito della denuncia presentata da un turista e hanno deferito all’autorità giudiziaria competente un cittadino romeno del 1995, senza fissa dimora, pregiudicato, per il reato di furto con destrezza. L’evento criminoso è stato confermato dall’analisi delle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza. L’individuo si è appropriato del telefono cellulare della parte offesa all’interno di un bar del comune, facendo finta di dover effettuare una telefonata urgente, per poi fuggire senza lasciare tracce. Il danno complessivo ammonta a 300 euro. La Stazione dei Carabinieri di Porto Sant’Elpidio ha informato l’autorità giudiziaria procedendo alla denuncia del criminale. La presenza dei Carabinieri sul territorio riveste un’importanza fondamentale per garantire la sicurezza dei cittadini. Grazie alla costante vigilanza e alle indagini condotte, è possibile individuare e deferire alla giustizia individui pericolosi, come nel caso in questione. Tuttavia, per garantire un’efficace lotta alla criminalità, è necessario il coinvolgimento e la collaborazione attiva dei cittadini. La segnalazione tempestiva di individui sospetti o di eventuali attività illecite permette ai Carabinieri di intervenire prontamente, interrompere i comportamenti illegali e proteggere la collettività. È importante sottolineare che segnalare situazioni o persone sospette non solo contribuisce a prevenire e reprimere la criminalità, ma permette anche di tutelare se stessi e la propria comunità. I Carabinieri continuano a lavorare incessantemente per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, ma senza la collaborazione dei cittadini stessi, le azioni di contrasto alla criminalità risultano limitate. Pertanto, è fondamentale che ognuno faccia la propria parte e segnali qualsiasi comportamento o individuo che possa insinuare il sospetto di un’attività criminosa, perché solo insieme si può garantire una società più sicura.