Porto Recanati, spaccio di stupefacenti: arrestato un 34enne

7

PORTO RECANATI – Nella serata di ieri 06 giugno 2022, i militari della Stazione Carabinieri di Porto Recanati nel corso di specifico servizio prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, hanno proceduto al controllo di un trentaquattrenne tunisino che si aggirava per le vie del centro.
L’uomo, sprovvisto di documenti di identità, ha assunto atteggiamento nervoso e sbrigativo, tale da incentivare i militari ad approfondire gli accertamenti all’esito dei quali è emerso portasse in tasca un coltello a serramanico del genere proibito, oltre a quattro distinte dosi di cocaina per complessivi due grammi, motivo per il quale è stato deferito all’Autorità Giudiziaria maceratese ai sensi dell’art. 4 della legge 110/75 (porto abusivo del coltello) ed art. 73 del d.p.r. 309/90 (detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti).
Quindi è stato accompagnato presso gli uffici del Nucleo Operativo e Radiomobile di Civitanova per essere sottoposto a fotosegnalamento ed esami dattiloscopici, laddove è stato invece tratto in arresto poiché risultato gravato da ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale Ascoli Piceno data 31.05.2022, poiché’ riconosciuto colpevole del reato continuato ed aggravato di spaccio di stupefacenti commesso in territorio marchigiano negli anni 2017 e 2018, quindi condannato alla pena definitiva di tre anni, sei mesi e dieci giorni di reclusione, oltre pena pecuniaria di dodicimila euro multa.
L’arrestato è stato tradotto questa mattina presso la Casa Circondariale di Fermo, mentre la
sostanza stupefacente ed il coltello sono stati sottoposti a sequestro e saranno depositati presso l’Ufficio corpi di reato del Tribunale di Macerata.