Pesaro, nel Campo scuola la tensostruttura dedicata alle società di danza

10

L’Amministrazione comunale  ha deciso di collocare, per il secondo anno, lo spazio aperto e a disposizione delle società fino al 31 luglio 2021

PESARO – Attiva da domani, martedì 1° giugno, al Campo scuola di via Respighi una tensostruttura «pronta ad ospitare l’attività di scuole di danza. Gratuitamente, potranno usufruire di questo spazio all’aperto fino al 31 luglio 2021, per svolgere le proprie lezioni garantendo lo svolgimento dei corsi in sicurezza» ha detto l’assessore al Benessere Mila Della Dora.

L’Amministrazione ha deciso di replicare l’iniziativa promossa la scorsa estate (2020) mettendo a disposizione quest’area in cui poter praticare la danza «e dare sostegno in questa delicata fase di ripartenza allo sport, uno dei settori più colpiti dalla pandemia». Nonostante le scuole di danza abbiano riaperto al pubblico dal 24 maggio 2021, il Comune ha deciso comunque di prevedere la tensostruttura: «È un’opportunità in più che diamo, per il secondo anno, alle scuole di danza della città. Così facendo potranno risparmiare sui costi fissi e farsi conoscere dai pesaresi che frequentano il Campo scuola».

Entusiasta la risposta dei destinatari, sono al momento 9 le società pesaresi che hanno prenotato la tensostruttura: «È con immenso piacere che ringraziamo il Comune, in particolare l’assessora allo Sport Della Dora, per aver teso la mano in questo delicato momento di ripartenza – sottolinea il comitato organizzativo “Scuole di Danza di Pesaro” -. La tensostruttura, come lo scorso anno permetterà lo svolgimento delle attività e una migliore ripartenza e l’organizzazione della 2^ edizione dello stage intensivo #wepesarocittàchedanza che ospiterà maestri internazionali di danza classica, contemporanea, modern, street, hip hop nelle giornate dal 15 al 18 luglio. Appuntamento che permetterà ai giovani pesaresi di arricchire la loro esperienza di studio vivendo la danza a 360 gradi in condivisione, confronto e sempre nel rispetto di questa magnifica disciplina».