Pesaro, “Storie di noi”: il 29 e 30 novembre eventi per i 10 anni del Centro Antiviolenza

24

PESARO – Il 29 e 30 novembre l’iniziativa “Storie di noi” celebrerà il decimo anniversario del Centro Antiviolenza “Parla Con Noi”. Il centro è un servizio dell’Ambito Territoriale 1, gestito dalla Cooperativa sociale Labirinto in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Percorso Donna.

“Parla con Noi, in dieci anni di lavoro ha accolto 1170 donne. Questo evento rappresenta l’occasione per raccontare il lavoro svolto con le donne, con i ragazzi delle scuole, con tutti i partecipanti alla rete Antiviolenza. E’ rivolto anche ai cittadini che sceglieranno di esserci per capire, condividere, supportare” così Sara Mengucci presidente del comitato dei sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale n.1. “Quest’anno anche tanti Comuni dell’ambito hanno organizzato iniziative, – ha concluso Sara Mengucci – c’è con noi oggi anche Chiara Panicali (vicepresidente della Provincia di Pesaro e Urbino ndr) perché il centro nasce nel 2009 grazie all’amministrazione provinciale. C’è sempre stata grande sensibilità anche da parte del comune di Pesaro sul tema della violenza sulle donne, ci anche sarà un Consiglio tematico.”

Il programma per il decimo anniversario

“Storie di noi” si divide in due momenti. Il primo è dedicato a “Storie di noi: La parola ai ragazzi”, evento inaugurale e mostra collettiva venerdì 29 novembre alle ore 17, nel cortile e nella salone nobile di Palazzo Gradari in via Rossini 26, Pesaro. Nell’ultimo anno il Centro Antiviolenza e Percorso Donna hanno organizzato percorsi di formazione nelle scuole superiori del territorio provinciale. Insieme agli studenti, sono stati analizzati modelli e dinamiche relazionali, stereotipi e linguaggi di genere, tradotte in immagini e parole e realizzate locandine. Queste ultime comporranno la mostra collettiva interattiva che sarà inaugurata dopo uno spettacolo di danza e musica curato dalle studentesse e dagli studenti. Il secondo momento è “Storie di noi: La parola alle donne” . Parole ad arte per narrare storie; le tante storie raccolte in questi anni al Centro Antiviolenza diventeranno immagini, parole e musica. Sabato 30 novembre i racconti si ripeteranno, nell’arco della giornata, in cinque differenti orari: ore 9.30, 11.30, 16, 18, 21, nei sotterranei di Palazzo Gradari, via Rossini 26, Pesaro. E’ necessario prenotare, specificando l’orario, inviando una mail a storiedinoi@labirinto.coop o chiamando 0721/456415 (14 -17). Parole vere e capaci di trasmettere i vissuti delle donne, rispettando l’anonimato che si riserva a chi si rivolge al Centro Antiviolenza in nome della tutela e della fiducia.

“Per noi questa fiducia è molto preziosa, così come lo è altrettanto la tutela, perché stiamo parlando di donne che rischiano molto, la vita a volte.” Così Gabriela Guerra, coordinatrice del Centro Antivolenza.

“Stiamo facendo un grande lavoro nelle scuole – ha sottolineato Giuliana Ceccarelli assessore comunale alla Crescita – grazie anche a Percorso Donna e al Centro Antiviolenza, si sono svolti numerosi incontri per sensibilizzare gli studenti. Per fargli capire che cosa sta succedendo intorno a loro, raccontato dai mass media. Abbiamo anche inserito un laboratorio sulle parole ostili contro le donne, gestito appunto dall’associazione Percorso Donna. Anche con il Provveditorato è stato avviato un percorso di sensibilizzazione.”

“La certezza è il Consiglio comunale attuale e quelli precedenti, hanno sempre rivolto grande attenzione al tema della violenza.” Così Marco Perugini che ha aggiunto: “Il 25 novembre il Consiglio comunale propone un momento di riflessione aperto al pubblico per sensibilizzare sul tema. Ogni anno in bilancio ci sono risorse per il centro antiviolenza perché c’è tanto lavoro da fare. Le fontane di piazzale Matteotti, via San Francesco e piazza Europa insieme al Soroptimist, saranno illuminate di arancio dal 24 novembre al 10 dicembre. Amplificherà il messaggio della lotta alla violenza di genere. Una sfida quotidiana che speriamo finisca presto.”

“Festeggiamo con orgoglio i 10 anni del Centro Antiviolenza nato nell’aprile 2009 (in seguito all’approvazione della L.R. 32/08 “Interventi contro la violenza sulle donne”), dalla volontà della Provincia di Pesaro e Urbino. Nel 2009 la sinergia tra l’Amministrazione provinciale e Percorso Donna ha dato avvio al CAV sulla base di un progetto condiviso, finalizzato alla tutela e sostegno delle donne vittima di violenza nel nostro territorio.” Così Laura Martufi, presidente Percorso Donna e Chiara Panicali vicepresidente della Provincia di Pesaro e Urbino che ha aggiunto: “Si è creata una rete che coinvolge gli ambiti territoriali e le forze dell’ordine, la rete è elemento essenziale per agire in maniera adeguata per cogliere i bisogni e dare una risposta calata sul territorio. Occorre lavorare per combattere quella disparità uomo donna che è in ogni campo. Occorre un cambiamento culturale.” “Rivolgiamo un appello ai giornalisti- annunciano Sara Mengucci e Giuliana Ceccarelli assessori del Comune di Pesaro – uno dei motivi della violenza di genere, risiede nel come se ne parla e nel come se ne scrive. Le parole che si sceglie di usare, la tendenza a creare del sensazionalismo piuttosto che cogliere la vera questione sociale, non aiuta le donne ad uscirne e a volte le rende vittime una seconda volta. Chiediamo ai giornalisti di aiutarci in questo impegno.”

Centro Antiviolenza “Parla Con Noi”

Rappresenta un punto di riferimento per tutte le donne che subiscono maltrattamenti, violenze fisiche, psicologiche, sessuali, economiche e stalking. La finalità del servizio è fornire alle vittime di violenza, maltrattamenti, abusi extra o intra familiari, il sostegno utile ad intraprendere un percorso di uscita dalla violenza. Sono impegnate nel servizio operatrici dell’accoglienza, psicologhe e avvocate. Opera a titolo gratuito e può essere contattato al numero verde 1522, al numero 0721 639014 o all’indirizzo di posta elettronica parlaconnoi@comune.pesaro.pu.it