Pesaro, dal 14 giugno al 6 settembre 2022 torna Sanpietrino Summer Festival 4.0

0

PESARO – Torna il Sanpietrino Summer Street 4.0, «Un appuntamento fisso dell’estate pesarese – hanno spiegato sindaco Ricci e assessore alla Bellezza Vimini – che si inserisce nella programmazione di un’estate che vuole essere entusiasmante, fantastica, emozionante, in cui non ci si annoierà mai. Una bella intuizione, che permette di toccare molti temi cari alla città, che saranno al centro della Capitale Italiana della Cultura 2024. Elementi come la creatività, artigianalità, la sostenibilità. L’evento, organizzato da Casetta Vaccaj di Silvia e Sabrina Ottani, in collaborazione con la nascente associazione culturale “Masasivà”, nata dall’incontro con il Silent Book Pesaro e Casetta Vaccaj, si svolgerà tutti i martedì dal 14 giugno al 6 settembre, dalle 18:00 fino a tarda sera. «I cittadini dovranno essere i primi promotori di Pesaro2024, e questo si ha solo se chi vive la città non si sente un turista, ma parte integrante del racconto».

Il Sanpietrino è arrivato alla settima edizione: «L’intento per l’estate 2022 è quello di concentrarci sull’eco-sostenibilità e la cultura – affermano Silvia Ottani, e Valeria Agabiti presidente e vice presidente di Masasivà”- Il craft market darà risalto ad hobbisti che utilizzano materiali di riciclo per le loro creazioni ed esperti del second hand». Le collaborazioni con il Silent Book e il collettivo Sorbolounge arricchiranno le serate puntando a coinvolgere musicisti del territorio e giovani artisti che esporranno lavori sul tema della città. «Il coinvolgimento di Cicloferica (Associazione Periferica ndr) ci aiuterà a riflettere sulla bicicletta come mezzo ecologico e di inclusione sociale. Ci saranno poi cicli di incontri, ai Musei Civici, in collaborazione con l’Erboristeria -Il Cerchio, Maat (yoga e discipline per il corpo e lo spirito) e lo sportello Punto Maternità, incentrati sul benessere ecosostenibile e sula salute come equilibrio tra uomo e natura.

Musei Civici sarà anche il salotto del Silent Book, che allestirà anche un piccolo spazio per lo scambio di libri. Non mancherà, ovviamente, anche la parte di intrattenimento gastronomico con il ritorno dei food truck di Pizza Vagando e di Italico Highball Club».

In occasione del Sanpietrino la Sonosfera sarà aperta anche dopo cena: alle 21 lo spettacolo “Frammenti di estinzione”, alle 22 Raffaello. «Sostenibilità e inclusione sono le sfide del nostro tempo – ha ricordato Luca Montini di Sistema Museo – e anche la cultura ne fa parte». Info: https://www.pesaromusei.it/sonosfera/. Prenotazione obbligatoria ai contatti dei musei civici (0721 387 541 pesaro@sistemamuseo.it).

Tra le collaborazioni anche quella di Unicef e Avis. «Abbiamo bisogno del contatto diretto con le persone – ha detto Lorenzo Cecchini – per spiegare l’importanza della donazione. Siamo già presenti sul territorio, organizziamo eventi nelle scuole, ma c’è ancora bisogno di fare tanto e allargare la platea dei nostri donatori». E Della Rovere: «In questa edizione – ha concluso Irina Della Rovere – il nostro obiettivo è quello di dare risalto alle pietre dure ed ai loro benefici: il mondo della cristalloterapia è una nuova scoperta per tantissime persone, che in questo ultimo periodo ci hanno sorpreso con un interesse sempre crescente ed una voglia di approfondimento molto stimolante, dimostrata anche con la grande partecipazione alle conferenze “Innamorarsi delle Pietre”, organizzate sia a Pesaro che a Mondavio. Le pietre hanno caratteristiche, energie ed affinità tutte da scoprire, e la nostra presenza di quest’anno sarà incentrata nell’aiutare le nostre clienti trovare le più adatte a loro, guidandole nella scelta in base alle proprie esigenze».