Pesaro, Mario Mariani presenta The Rossini Variations

Il nuovo album del pianista sarà presentato presso il Circolo Cittadino G. Rossini sabato 10 novembre,in vista del 150mo anniversario della morte di Gioachino Rossini

PESARO – Sabato, 10 novembre 2018, alle ore 22.00,al Circolo Cittadino Rossini ,in Piazzale Europa 14,a Pesaro il pianista,   Mario Mariani presenta nella sua città il nuovo album The Rossini Variations, pubblicato da Intemporanea Records e distribuito su tutte le piattaforme da Artist First .

Un originale e divertito piano solo dedicato a Gioachino Rossini, un appuntamento importante,in vista del 150mo anniversario dalla morte di Rossini,che cadrà il 13 novembre 2018.

 E’ il quarto lavoro del compositore e pianista pesarese, un originale progetto di rilettura dei brani più famosi di Gioachino Rossini: Mariani si cimenta con i brani dell’illustre concittadino rilanciando l’idea-forza della sua progettualità musicale, sintetizzata in una domanda frequente e significativa, ovvero “Un altro piano è possibile?”. Reduce dalle presentazioni straniere di Oslo, Stoccolma, Skopje e Tunisi, Mariani si avventura in questa brillante operazione in vista del 150mo anniversario della scomparsa del celebre compositore, morto il 13 novembre 1868.

Già nel 2017, con The Soundtrack Variations, Mario Mariani offriva il suo personale e sorprendente tributo al mondo del cinema, presentando un pianismo unico nel suo genere, talvolta anche provocatorio, vista l’importanza della performance che si avvale di tecniche estese, molte delle quali di sua ideazione. Con The Rossini Variations il compositore e pianista – apprezzato nel panorama internazionale per il suo stile così peculiare – affronta l’opera di Rossini offrendo un altro punto di vista, quello del suo approccio creativo al piano preparato, con un taglio teatrale e accattivante.

Più che un tributo, è un confronto all’insegna dell’invenzione, partendo dal lascito del genio pesarese per incamminarsi su percorsi spiazzanti: l’album contiene infatti rifacimenti, variazioni e improvvisazioni dei brani più famosi tra cui le overtures della Gazza Ladra, Guglielmo Tell e Italiana in Algeri, il Largo al Factotum, il “Duetto buffo di due gatti” e la celeberrima Tarantella. Le trascrizioni a cura di Mariani sono affiancate a variazioni polistilistiche con momenti di natura improvvisativa, che sottolineano quello scintillante spirito rossiniano che, per usare le parole di Stendhal, “allontana dall’anima tutte le emozioni meste”.

Diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Musica G. Rossini, Mario Mariani è noto per la sua lunga carriera di compositore e solista, presente in numerosi festival italiani ed internazionali grazie a un approccio al pianoforte riconoscibile ed eclettico. Nella sua figura, come dimostrano il lavoro per il cinema, gli album, le residenze artistiche e le operazioni “site specific”, si fondono il compositore, l’interprete e il performer. The Rossini Variations è il suo quarto disco di pianoforte solo, dopo Utopiano (2010), Elementalea (2012) e The Soundtrack Variations (2017).

Dopo molti anni ho recentemente restaurato il mio vecchio e amato pianoforte Steinway (costruito nel 1906) ed è stato come aprire una capsula del tempo. All’epoca iniziai a suonare musica classica, godendomi questa nuova sensazione, e Rossini fu una delle prime scelte. A proposito, Rossini è nato a Pesaro, che è anche la mia città natale! Rossini ha accompagnato tutta la mia vita e questo, forse, mi ha portato a dare per scontata la sua musica. Ma suonare la sua musica così meravigliosa, stimolante e “anti-pianistica” è una sfida sia per la tecnica che per la trascrizione, e mi ha permesso ancora una volta di cimentarmi nelle mie amate tecniche e variazioni del pianoforte.

Mario Mariani, aprile 2018.