Pesaro, L’arte di arredare con Luc’è: domani l’accensione delle lanterne

28

PESARO – Sabato, 25 luglio 2020, alle ore 20.00, si accenderanno nel segno della cultura, della sostenibilità, dell’ambiente e della rinascita, le 400 lanterne artistiche che illumineranno le vie del centro storico della città di Pesaro. L’arte di arredare con LUC’È, questo il nome del progetto urbano e sostenibile firmato dal Comune  e Ikea Rimini, con l’Associazione Amici della Ceramica, Mobility Pro, in collaborazione con Bartoli Vernici e Prochima.

“Un ringraziamento a chi ha portato avanti questo lavoro, un progetto che riaccende la città – afferma il sindaco Matteo Ricci –. Non c’era modo migliore di farlo, con la luce e l’arte. I primi allestimenti stanno donando un’atmosfera magica al centro storico. Negli ultimi anni abbiamo lavorato molto per rendere la città più viva e accogliente, ora dobbiamo ricominciare da capo a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. In questa estate strana, Pesaro sta dando a tutti i propri spazi cercando di essere più bella possibile. Musica, ambiente, sostenibilità, sono gli elementi che andranno a rafforzare l’identità della nostra città. Spero che la collaborazione con Ikea possa continuare in altri ambiti”.

Gli allestimenti rimarranno in centro fino all’autunno prossimo, “Questa iniziativa dimostra che c’è una strategia di rilancio della città – così il vice sindaco Daniele Vimini, ricordando il progetto “E luce fu” con le lanterne firmate Marras -. Questa volta il progetto coinvolgerà più vie del centro e non solo l’asse principale. Le lanterne non sono solo un elemento d’arredo, ma fanno anche parte del progetto di illuminazione della città”. Sui temi, ancora Vimini: “Dall’arte, grazie agli Amici della ceramica, alla tartaruga, altro elemento identificativo della nostra città dalla scorsa estate. Una parte delle risorse di LUC’È andranno alla Fondazione Cetacea: insieme a loro l’amministrazione sta studiando un progetto che punterà a creare spazi in cui rilancerà ciò che è successo lo scorso anno con la tartaruga Luciana, realizzando presidi per monitorare nuovi, eventuali, nidi e spazi di rilascio delle Carette Carette”.

L’idea è nata dal coordinatore eventi Massimiliano Santini: “Dopo l’installazione delle lanterne di Marras, abbiamo ragionato su quali progetti portare in città. Un giorno, all’Ikea con la mia famiglia, ho visto queste lampade ed è scattata l’idea”. L’azienda svedese ha abbracciato subito l’idea, “L’obiettivo di IKEA è migliorare la vita quotidiana della maggioranza delle persone – dichiara Emilia Carolla, Market Manager di IKEA Rimini -. Un impegno che portiamo avanti ogni giorno non solo attraverso i nostri prodotti, ma anche grazie all’ascolto e alla collaborazione con la comunità a cui apparteniamo. Siamo orgogliosi di essere parte attiva di questa iniziativa realizzata con il Comune di Pesaro, che valorizza il saper fare e le tradizioni del territorio con un’attenzione particolare alla sostenibilità sociale e ambientale.”

SOSTENIBILITÀ

LUC’È è un progetto sostenibile, nella giornata dell’accensione verranno piantati piccoli alberi, mediante un laboratorio verde diretto dal referente ambientalista Andrea Fazi. “La Regione Marche ha fornito le piantine – spiega il consigliere regionale Andrea Biancani -, un’ operazione pensata per recuperare le emissioni di Co2 prodotte dalla installazione artistica. La Regione c’è e in questo modo ha voluto dare un’ulteriore segnale di quanto sia importante la sostenibilità”.

LE LANTERNE

Per le vie del centro storico verranno posizionate circa 400 lanterne, tutte decorate a mano dall’Associazione Amici della Ceramica: via Rossini (75, mare), via Mazzolari (12, tartaruga), via San Francesco e via Zongo (36, bicicletta), via Branca, corso XI Settembre, via Tebaldi, via Giovannelli (246, fiori), via Pedrotti (24 musica). Ogni lanterna è composta da due paralumi Ikea (modello Melodi, dimensione 38 centimetri ciascuna). Le lampadine utilizzate sono tutte a risparmio energetico, ovvero led a basso consumo.

IL PROGETTO

Riqualificare, rendere più attrattiva e partecipata la città. Con questo obiettivo nasce il progetto urbano legato alle lanterne, pensato per accendere come per magia le vie e i vicoli del nostro centro storico e realizzato in collaborazione con alcuni artisti del tessuto pesarese. L’idea è infatti quella di raccontare alcuni temi legati al nostro territorio, attraverso le riproduzioni artistiche realizzate tramite il disegno e il dipinto. Opere siano ben visibili durante le ore diurne e soprattutto in quelle serali, quando al loro interno saranno accese le lampadine. I temi scelti sono: il mare e la tartaruga come messaggio di ambiente, la bicicletta come messaggio di sostenibilità, la musica come messaggio di cultura e i fiori come monito alla rinascita.

SOLIDARIETÀ

Un progetto volto alla solidarietà, verranno donati 2mila euro a favore della Fondazione Cetacea. Lo scorso anno la città di Pesaro ha accolto un grande evento, la nascita di decine di tartarughe della specie Caretta Caretta. È la prima volta che si verifica un episodio del genere nel medio alto Adriatico. Per questo la Fondazione Cetacea ha deciso di predisporre un punto di osservazione nelle nostre spiagge. Questo contributo di beneficenza permetterà dunque a tutti gli operatori di salvaguardare l’habitat naturale di questa specie.