Pesaro, controlli dei Carabinieri in attività commerciali: denunce e sanzioni

28

PESARO URBINO – Continuano i controlli dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato lavoro e dell’Arma Territoriale che, assieme a personale dell’ASUR Area Vasta di Urbino hanno effettuato nei giorni 24 e 25 febbraio diversi accessi ispettivi in aziende e cantieri del territorio, nell’ambito della pianificazione finalizzata al controllo del rispetto delle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, nonché al contrasto della diffusione della pandemia da Covid-19

In particolare, nella giornata del 24, gli uomini del NIL e della Stazione Carabinieri hanno deferito in stato di libertà e sanzionato il titolare di un autolavaggio di Gabicce Mare. All’uomo, uno straniero residente in altra provincia, sono state contestate la mancanza dei requisiti di sicurezza sui luoghi di lavoro, l’omessa formazione e informazione dei dipendenti e l’impiego di un lavoratore “in nero” sui due addetti presenti al momento del controllo, uno straniero concittadino del titolare. Le violazioni hanno comportato la sospensione dell’attività imprenditoriale, oltre ad ammende per quattromilasettecento euro e sanzioni amministrative per seimilasettecento.

Il 25 febbraio, invece, è stato il turno di un cantiere in Pesaro facente capo a un’impresa edile locale gestita da un fanese. I Carabinieri della Stazione di Pesaro e del Nucleo Ispettorato lavoro, assieme al personale dell’ASUR, hanno rilevato la mancata predisposizione dell’elaborato tecnico della copertura del sito e il mancato rispetto delle prescrizioni che impongono ai datori di lavoro di verificare il possesso del possesso del Green Pass da parte dei lavoratori. In questo caso niente denuncia per il titolare, ma sanzioni per un totale di 800,00 euro.