Pesaro, ‘Candele sotto le stelle’: l’evento diffuso su 9 Km di spiaggia

110

La manifestazione, il 10 agosto, illuminerà il lungomare di Pesaro, Gabicce Mare e la Riviera del San Bartolo, nella magica notte di San Lorenzo

PESARO – Lunedì 10 agosto 2020 dalle ore 19.00 torna l’evento ‘Candele sotto le stelle’. La cena ‘simbolo di rinascita’ è all’insegna  della sicurezza: lo spazio ampliato a nove chilometri di costa, con l’ingresso di Gabicce Mare.

«Abbiamo deciso di mantenere ‘Candele sotto le stelle’ perché è la manifestazione più glamour e sicura dell’estate italiana», spiega Matteo Ricci, in sede di presentazione. «Grazie a Candelara, la candela è diventata elemento identitario del territorio. E davvero una cena a lume di candela tutti vestiti di bianco, su nove chilometri di spiaggia, è un evento unico al mondo. Una manifestazione diffusa, che è il contrario dell’assembramento», evidenzia il sindaco.

«Per oltre un mese, all’inizio della fase due, abbiamo detto a tutti di stare sparsi. E qui si sta sparsi. Quest’anno chiediamo ai bagnini di fare in modo che la cena sulla battigia avvenga a distanza di sicurezza, come del resto stiamo già avendo durante l’estate. Non cambia nulla rispetto a quello che già avviene ogni giorno. E’ chiaro che quest’anno dovremo essere molto più attenti sui distanziamenti. Per questo, nel programma, abbiamo rinunciato a feste e appuntamenti che creavano aggregazione. Come il passaggio della banda sulla spiaggia». Quindi: «Sarà una serata sicura. L’importante è che le persone, come dovrebbero già fare tutti i giorni, mantengano gli accorgimenti abituali per andare a cena al ristorante e in spiaggia» Mentre «abbiamo chiaramente rinviato tante manifestazioni dove l’aggregazione sarebbe stata impossibile da evitare. Dalla Mezzanotte bianca dei bambini al Palio dei bracieri». Inoltre, rimarca il sindaco, «il nostro obiettivo è valorizzare il Parco San Bartolo, uno dei posti più belli che abbiamo. La collaborazione con Gabicce Mare diventa elemento centrale della manifestazione. Vogliamo lavorare sempre più insieme. A maggior ragione in un’estate complicata, non positiva nel suo complesso. Ma che almeno siamo riusciti a vivere e ci ha consentito di dare i primi segnali di ripartenza del territorio. La luce è magia e atmosfera, ma anche voglia di rinascere. Ed è quello che per cui stiamo tutti faticosamente lavorando in questo momento, senza mai abbassare la guardia», puntualizza Ricci.

LA LUCE

La manifestazione illuminerà il lungomare di Pesaro, Gabicce Mare e la riviera del San Bartolo, nella notte di San Lorenzo. Un format diverso rispetto a quello degli anni precedenti, organizzato e pensato nel rispetto delle norme di sicurezza, dove non mancherà comunque l’atmosfera suggestiva che contraddistingue la serata. Non ci saranno spettacoli itineranti ma resta l’idea di fondo, con la cena sulla battigia di tutte le spiagge coinvolte. Aumentano gli spazi: i chilometri di litorale interessati saranno quelli da Fosso Sejore a Gabicce Mare, passando per le spiagge libere di Sottomonte, Fiorenzuola e Vallugola. Il litorale sarà illuminato da oltre 15 quintali di fiammelle fornite in kit ai bagnini da Comune di Pesaro e Pro Loco di Candelara. Spettacoli di luce anche in acqua, dove verranno posizionate circa 1200 candele, distanziate di circa sette metri l’una dall’altra.

LE VOCI

Commenta il sindaco di Gabicce Mare Domenico Pascuzzi: «Ringraziamo il Comune di Pesaro: è un’opportunità che abbiamo subito voluto cogliere perché crediamo in un territorio unito. Per le nostre peculiarità e caratteristiche non potevamo dire di no. Abbiamo già un’ampia adesione degli stabilimenti, organizzeremo anche una cena contingentata nella spiaggia libera su prenotazione. E’ chiaro che siamo in un anno particolare. Ma si farà tutto nel rispetto delle regole in vigore, come già stiamo facendo sul resto degli eventi. Sarà un’esperienza da vivere, riscoprendo la voglia di stare all’aperto».

Sottolinea il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini: «Nel confronto con gli operatori abbiamo confermato la manifestazione anche perché, sostanzialmente, si tratta di una domenica di mare con le caratteristiche della sera. E con ancora più attenzione al rispetto delle distanze: la manifestazione è diffusa, si estende su nove chilometri. Abbiamo rinunciato inoltre ad animazioni e concerti itineranti che potevano creare situazioni di aggregazione. Di contro, gli stabilimenti e gli esercenti delle spiagge stanno organizzando singoli momenti per la propria clientela».

«La Pro Loco di Candelara c’è sempre e rimane in prima linea: da sei anni ci mettiamo il cuore», rimarcano Piergiorgio Pietrelli e Pierpaolo Diotalevi. Dagli assessori Francesca Frenquellucci e Riccardo Pozzi «l’appello alla responsabilità» indirizzato a cittadini e attività «per il mantenimento del distanziamento. Serve la collaborazione di tutti. E’ un evento in cui crediamo, crea atmosfera e attira turismo. E’ giusto portarlo avanti nella massima sicurezza».

La locandina della manifestazione è firmata dall’artista pesarese Magda Guidi: «Anche nell’illustrazione, che coglie il lato romantico, c’è un riferimento alla tematica del distanziamento. E il ribaltamento speculare dell’immagine, nel paesaggio, sottolinea la novità dell’adesione di Gabicce Mare all’appuntamento».

Nell’organizzazione della manifestazione sono coinvolti Comune di Pesaro, Pro Loco di Candelara, Confesercenti, Confcommercio, Cna, Confartigianato, Gruppo Comunale di Protezione Civile, Apa Hotels Pesaro, Capitaneria di Porto, Associazione Bagnini di Pesaro.