Pesaro, Bonus Spesa e Bambini 0-14: al via la distribuzione degli adesivi agli esercenti

5

Gli adesivi servono per riconoscere le attività che accettano i voucher

PESARO – È iniziata , con la prima consegna fatta dall’assessore alle Attività economiche Francesca Frenquellucci, la distribuzione degli adesivi agli esercenti che accettano i bonus del milione di euro del Comune.

«Invitiamo i titolari ad esporre in vetrina lo sticker predisposto dal Comune nella quale viene indicato che l’esercizio accetta i voucher i buoni “Spesa”, colorati di giallo, e quelli “Bambini 0-14” colorati di blu. Ai cittadini consigliamo invece di scegliere i punti vendita più vicini a casa» sottolinea l’assessore.

Gli elenchi completi delle attività e degli esercizi sono consultabili sul sito del Comune (link: http://tiny.cc/AttivitaBuoniSpesa); le liste saranno aggiornate costantemente. Gli esercenti interessati possono ancora comunicare la propria adesione ad accettare i “Bonus Spesa” e “Bonus Bambini 0-14 anni” scrivendo alla mail: spesa.domicilio@comune.pesaro.pu.it o chiamando il numero 0721.387213 (specificare anche se si effettua servizio a domicilio).

Proseguono intanto le consegne dei voucher “Bonus Bambini 0-14” e “Bonus Spesa” grazie ai 300 volontari (al via oggi la distribuzione a Borgo Santa Maria e Pantano; domani in zona Porto-Mare) coordinati dall’assessore ai Quartieri Mila Della Dora che ha ringraziato «la fantastica squadra di volontari dei Quartieri» e ha ricordato il «prezioso supporto garantito da uomini e donne della Protezione civile».

Cosa si può acquistare con i voucher?

Con i voucher “Bonus Spesa” (del valore di 10 euro ciascuno, spendibile fino al 31 gennaio 2021) si potranno acquistare generi alimentari e di prima necessità (anche in gastronomie, ristoranti e attività che effettuano consegna a domicilio). I voucher “Bonus Bambini 0-14” (spendibile fino al 30 aprile 2021) possono essere usati per tutte le spese che hanno a che fare con la crescita: istruzione e formazione (nidi, scuole dell’infanzia, mense, materiale didattico, libri, trasporti, computer, tablet, cartolibreria ecc), prodotti prima infanzia 0-3 anni, tempo libero (attività sportive, dopo scuola, corsi di musica, scout ecc).

Cosa deve fare l’operatore commerciale e come ricevere il rimborso?

Gli operatori commerciali possono accettare i voucher che il cittadino beneficiario consegnerà, per una spesa fino ad un valore di pari importo. I buoni spesa devono essere firmati dall’avente diritto e possono essere consegnati da un familiare o persona delegata. Ricevuti i voucher, l’operatore economico deve chiedere il rimborso, compilando l’apposito modello, e presentarlo entro il mese successivo a quello della spesa, al Servizio Attività Economiche di via Manzoni 11 (info: 0721 387476/489/450/686).
L’ufficio verificherà che l’operatore economico sia titolato a ritirare i buoni spesa. Effettuate le verifiche, sarà liquidato il rimborso e trasmessa la documentazione al servizio finanziario del Comune, che provvederà al pagamento.