Pesaro, l’Associazione “Noi come prima” presenta le sue iniziative

31

Il 27 luglio al BagnAcciuga di Pesaro una serata per incontrarsi, raccontarsi e scambiarsi esperienze

PESARO – Parole, musica e poesia: sono questi gli ingredienti di una serata dedicata a far conoscere ancora di più, in città, l’associazione Noi come prima, una Onlus nata a Pesaro nel 1990 grazie all’impegno della sua fondatrice, Elodia De Biagi, e di alcune donne operate di tumore al seno, che ad oggi conta circa 70 iscritte, con tante idee e progetti.

Martedì 27 luglio, a partire dalle ore 19,30, con il patrocinio della presidenza del Consiglio Regionale, la selezione musicale di Eleonora Fiorani e Giulio Malfanti, le parole dei lettori (Elisabetta Liz Marsigli, Eleonora Rubechi Mensitieri e Gigi Sica) accompagneranno una piacevole cena proposta dal BagnAcciuga (a soli 20 euro), per incontrarsi, raccontarsi e scambiarsi esperienze.

La sinergia con il brand Love Filled, proporrà anche la nuova maglietta, creata apposta per l’evento, i cui ricavati della vendita andranno a favore della ricerca e dell’associazione pesarese. (Info e prenotazioni al numero 349.2373645, entro lunedì 26 luglio alle ore 14).

I PROTAGONISTI

Anna Maria Bartolucci – presidente Noi come prima di Pesaro.

Dopo tutti questi mesi di silenzio e pochissima attività desideriamo far sapere alle donne della nostra città che siamo di nuovo operative e lo faremo con una nuova esperienza che nasce dalla collaborazione con il brand Love Filled. Ci ha subito conquistato il progetto di Eleonora e Viviana, perché rispecchia molto il nostro pensiero: affrontare la malattia con leggerezza e bellezza. La solitudine che avvolge chi si ammala di cancro al seno ti fa chiudere in te stessa perché sei sola davanti ad uno specchio che riflette un’immagine diversa, a volte difficile da accettare. Le terapie che salvano la vita stravolgono l’aspetto fisico e psicologico e diventa difficile amare e riconoscersi in questa nuova persona. Ecco: noi siamo qui, con l’aiuto di professioniste e con la nostra esperienza, avendo vissuto la stessa angoscia e solitudine, ad aiutare le donne ad amarsi di nuovo”.

Sara Mengucci – Assessore alla Solidarietà, comune di Pesaro

“L’iniziativa del 27 luglio sarà un’occasione per conoscere l’importante attività dell’associazione Noi come Prima attraverso una serata di musica e poesia. Il ruolo di supporto ed aiuto alle donne ammalate di tumore al seno, il sostegno nei momenti di difficoltà e sofferenza che ha l’associazione è fondamentale anche nella sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione”.

Andrea Biancani – Presidenza del Consiglio Regionale

Come Consiglio regionale abbiamo voluto patrocinare questa iniziativa perché la riteniamo molto importante e ne condividiamo gli obiettivi. Conosco personalmente e seguo l’attività dell’associazione “Noi come prima” da tempo. Questa realtà da oltre trent’anni offre aiuto alle donne colpite da tumore al seno con preziose consulenze mediche, nutrizionali, estetiche, psicologiche, facendole sentire meno sole e disorientate. Purtroppo l’incidenza di questa patologia è cresciuta ed eventi come questo sono molto utili per sensibilizzare sul tema della prevenzione che resta la principale arma per sconfiggerla. Questo evento è anche l’occasione per far conoscere “Noi come prima” e la sua attività. Spesso una donna, nel momento in cui scopre di essere malata, fa fatica a vedere chiaramente davanti a lei il percorso da intraprendere. Associazioni come questa hanno il ruolo fondamentale di accompagnare le pazienti, supportando e integrando il compito delle strutture sanitarie, attraverso momenti di confronto e di ascolto L’iniziativa che presentiamo oggi è importante anche per raccogliere i fondi che consentono di finanziare l’attività associativa e i servizi offerti da professionisti preparati e competenti, oncologi e psicologi. Oggi è ancora più urgente parlare di questi temi e recuperare i tanti percorsi di diagnosi e prevenzione che per oltre un anno sono stati sospesi dall’emergenza Covid. Ringrazio tutte le volontarie che da oltre trent’anni si dedicano a questo tema. Se oggi tra le donne c’è maggiore consapevolezza sui rischi e sulla prevenzione di questa patologia lo si deve anche ad associazioni come questa che hanno investito molto sulla comunicazione e l’informazione”.

Eleonora Fiorani, cantautrice e animatrice di diversi progetti musicali.

Dopo aver girato l’Europa e il nord America con la sua musica inedita con il collettivo artistico Denis The Night & The Panic Party, con il progetto Annita Lollo ha immaginato un modo di creare una collezione che vesta attraverso i contenuti, che faccia sentire a proprio agio ogni donna di qualsiasi forma e taglia, in base a ciò che ha in testa e il messaggio in cui si riconosce. Il divertimento le ha preso un po la mano in tal senso e sta nascendo un album solista anche per Annita Lollo!

Love filled – il brand

Love filled nasce con il concept di ecosostenibilità ma, Love filled significa anche amore pieno, ecco perché la fondatrice Viviana Perpignano ha voluto far nascere il brand, con questo nome; per poter fare la differenza, sostenendo progetti tutti al femminile e creando prodotti dedicati a cause importanti dove le uniche protagoniste sono donne che si ricostruiscono, reinventano, soffrono e combattono.La scelta del team a tutto girlpower del brand di sostenere attraverso le vendite cause importanti che si occupano di ricerca e percorsi oncologici nelle donne non è stata del tutto casuale.

Ad aprile il brand crea un prodotto esclusivo dallo slogan ironico favolistico per sostenere “pink is good” progetto della Fondazione Umberto Veronesi per la lotta ai tumori femminili; ed è proprio qui che incontra l’associazione Noi come prima. Nasce così lo stimolo alla creazione di un nuovo prodotto, destinato ad aiutare un’altra importante causa. In collaborazione con il calamaio del brand Eleonora Fiorani creatrice di Annita Lollo sviluppano una nuova capsule esclusiva che sarà disponibile da settembre la ‘Heartbroken Capsule’ dove trova spazio la nuova t-shirt dallo slogan d’impatto ‘I am more than enough’ che vedrà la luce per la prima volta in occasione dell’evento del 27 luglio con lo scopo di poter raccogliere fondi per l’associazione Noi come prima. ‘I am more than enough’ io sono più di abbastanza un ritornello che dovrebbe essere il mantra costante di ogni donna.