Provincia MC, sistemazione pennelli litorale di Scossicci: al via i lavori

21

MACERATA – Sono iniziati i lavori di sistemazione e manutenzione straordinaria di alcuni pennelli che erano stati pressoché distrutti dalle mareggiate degli ultimi anni, nel tratto del litorale di Scossicci.

Si tratta di quattro pennelli, tra gli stabilimenti Palm Beach e Bebo’s, che saranno ripristinati a seguito della progettazione esecutiva redatta dal prof. Alessandro Mancinelli dell’Università Politecnica delle Marche. Il costo complessivo dell’intervento è di 172mila euro, ed è stato finanziato dalla Provincia di Macerata e dal Comune di Porto Recanati.

Il lavoro è stato reso possibile dalla grande collaborazione tra i due Enti e grazie all’apporto costante del vice sindaco Rosalba Ubaldi che ha seguito tutto l’iter, anche nella veste di consigliere provinciale. La sinergia è stata fondamentale non solo per l’aspetto finanziario che sicuramente è importante, ma pure per tutte le altre complesse procedure autorizzatorie e ambientali, previste dalla normativa vigente per le opere marittime. La peculiarità delle opere esula dalle competenze degli Enti locali coinvolti, trattandosi di un lavoro di natura tipicamente statale e pertanto è stato necessario ricorrere a specifiche competenze. Per questo la progettazione e la direzione dei lavori è stata affidata al prof. Mancinelli, dell’Università di Ancona, esperto in costruzioni marittime.

L’importanza dell’intervento, che fa seguito a quello precedente di sistemazione della scogliera a ridosso della strada provinciale 100 “Porto Recanati – Scossicci”, eseguito dalla Provincia, ha indotto le due Amministrazioni, stipulando un’apposita convenzione, a farsi carico della suddetta opera anche e soprattutto per ridurre i disagi notevoli per l’utenza e, in particolare, per le stazioni balneari di questa zona di litorale.

Appena trovate le risorse finanziarie da parte delle due Amministrazioni, è iniziata la progettazione per la quale è stato necessario diverso tempo, data la natura della complessità della stessa. Completati e consegnati alla Provincia gli elaborati ad inizio estate, sono iniziate immediatamente tutte le procedure autorizzatorie previste dalla normativa, tra cui la VIA da parte della Regione Marche e l’autorizzazione paesaggistica, per la quale è necessaria l’acquisizione preventiva della Soprintendenza. Nello stesso arco di tempo è stata incaricata la ditta appaltatrice, individuata tra le imprese iscritte per tali categorie di lavori speciali.

Alla consegna dei lavori ha partecipato il Presidente della Provincia Antonio Pettinari, il progettista e direttore dei lavori prof. Mancinelli, il responsabile del procedimento, l’ingegnere Matteo Giaccaglia, oltre ai responsabili della ditta Progeco. Le opere, previste nel tempo contrattuale di 30 giorni, dovranno tenere conto della situazione meteorologica e delle condizioni del mare. Anche per tali motivi il Presidente ha chiesto alla ditta di accelerare il più possibile i lavori, prevedendo di proseguire l’attività il sabato e la domenica. I pennelli, attraverso il sistema detto della rifioritura, saranno ripristinati nella forma e nella lunghezza originarie.

«Esprimo soddisfazione per i lavori iniziati appena terminata la stagione estiva e, soprattutto, per essere riusciti ad avviare un intervento molto importante e complesso sotto il profilo autorizzatorio – dichiara Pettinari – , reso più semplice dalla grande collaborazione che abbiamo riscontrato dalla Regione Marche e dalla Soprintendenza. Purtroppo, nonostante gli annunci di semplificazione, le Amministrazioni devono fare i conti con procedure che rappresentano un vero ostacolo rispetto alla necessità di ridurre i tempi burocratici».

Nella foto il Presidente Pettinari insieme al prof. Alessandro Mancinelli dell’Università Politecnica delle Marche