Passaggi Digitali, incontro con Giulio Ferroni e “L’Italia di Dante”

20

Venerdì 19 marzo in diretta Facebook conversazione sul libro ‘L’Italia di Dante.Viaggio nel paese della Commedia’

FANO (PU) – Uno straordinario viaggio in Italia sulla tracce della Commedia: si inserisce negli eventi dedicati alle celebrazioni dantesche per i settecento anni dalla morte del sommo poeta, il terzo appuntamento di Passaggi Digitali, la rassegna on line di Passaggi Festival, manifestazione diretta da Giovanni Belfiori e dedicata alla saggistica, che si svolgerà a Fano dal 18 al 25 giugno.

Venerdì 19 marzo alle 19.00, l’appuntamento è con Giulio Ferroni e il suo libro “L’Italia di Dante. Viaggio nel paese della Commedia” (La nave di Teseo). A conversare con l’autore sarà il direttore di Rai Radio 3 e presidente del Centro per il libro e la lettura Marino Sinibaldi, che è curatore della rassegna e componente del comitato scientifico di Passaggi Festival. L’incontro sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina di Passaggi e, in contemporanea, su quelle di Librerie Coop, La Nave di Teseo e Visit Fano (Assessorato al Turismo del Comune di Fano). Una condivisione che nasce dall’obbiettivo di dare a questi momenti di approfondimento il maggior risalto possibile, per valorizzare la cultura come risorsa e promuovere occasioni di dialogo e di socialità, se pur virtuali.

“L’Italia di Dante” racconta un viaggio tra le meraviglie del nostro paese: città e piccoli borghi, isole e golfi, fiumi e montagne, percorsi seguendo la traccia della Divina Commedia che quei paesaggi richiama e trasfigura in poesia. Tra le tappe dantesche, il libro cita anche Fano, città sede del Festival, nominata due volte nella Commedia (Inferno, XXIX e Purgatorio, V). Un viaggio nel quale si recupera la fisicità dei luoghi, ma a partire dai versi, e da versi lontani eppure vicinissimi, per quel potere che ha la vera poesia di annullare il tempo. Nel dialogo tra la parola di Dante e la nostra epoca e di fronte alla bellezza, irrimediabilmente radicata in Italia, ma sgualcita dalla violenza della storia e dai guasti del presente, Ferroni descrive ciò che si consuma e ciò che resiste, illuminando la ricchezza che abbiamo sotto gli occhi e che spesso ci sfugge, e la profondità della nostra memoria.

Il calendario di Passaggi Digitali prevede altri due incontri, sempre condotti da Marino Sinibaldi: venerdì 23 aprile con Chiara Colombini autrice de “Anche i partigiani però…” (Laterza) e mercoledì 12 maggio con Ezio Mauro che presenterà il suo libro “La dannazione. 1921. La sinistra divisa all’alba del fascismo” (Feltrinelli).

www.passaggifestival.it