“Nessun vinto”, al Teatro Don Bosco di Macerata il Galà dello Sport 2017

96

di Marta Palazzini

MACERATA – Al Teatro Don Bosco si è svolta la settima edizione del Gran Galà dello Sport, organizzato da Pindaro Eventi, che ha visto in questi anni dare importanti riconoscimenti agli atleti e alle squadre del territorio della provincia. Quest’anno è avvenuto nel segno della solidarietà: l’Associazione organizzatrice dell’evento ha deciso di non dare il via alle consuete votazioni on-line degli sportivi, precedentemente scelti da una giuria di qualità, ma la serata (intitolata “Nessun vinto”) è stata concepita come un’occasione in cui le Marche e i suoi migliori rappresentanti abbraccino le realtà sportive colpite maggiormente dal sisma.

Sono stati premiati infatti atleti, associazione e squadre provenienti proprio da quei Comuni: Castelsantangelo sul Nera, Tolentino, San Severino Marche, Camerino, Bolognola; si è cercato inoltre di valorizzare quelle associazione che hanno dato un aiuto concreto al territorio fortemente colpito dal sisma: premiate Jemo!, DireFare e Sibillini Lab. Tra le società sportive spiccano Arcieri del Medio Chienti, le ragazze del pattinaggio di Ussita, Macerata Rugby, Cus Camerino e la Virtus Pasqualetti. Tre sono stati i premi speciali: quello alla carriera dato a Antonio de Introna, presidente del CUS Macerata, a Monica Negroni (ragazza della ginnastica ritmica) e a Maria Chiara Cera (Macerata Nuoto).

Simona Rolandi, volto noto di Rai Sport, ha condotto professionalmente la serata delle premiazioni; l’evento è stato organizzato anche con due momenti di intrattenimento davvero speciali insieme alle esibizioni delle ragazze del Team Virtus Acrobatic. La serata si è svolta nel segno dei riconoscimenti, ma soprattutto nel segno della ripartenza, constatando anche in alcuni casi il totale abbandono di certi territori da parte delle istituzioni: importanti e significativi sono stati gli interventi riguardo la situazione attuale di alcune città, come quello del sindaco di Castelsantangelo su Nera, Mauro Falcucci.

“Stiamo passando dei mesi complicati ma li stiamo affrontando con vero spirito sportivo – commenta il sindaco di Macerata, Romano Carancini – seppur abbiamo passato tempi difficili non ci siamo visti mai abbattuti: tutto questo, infatti, non ha fermato il lavoro di tanti atleti”.

Questo evento è stato creato e diventato realtà grazie all’Associazione Pindaro Eventi, che da sei anni è anche organizzatrice di Overtime Festival (Rassegna Nazionale del Racconto e dell’Etica Sportiva), manifestazione unica in tutto il panorama italiano.