Montefano, estorsione: agli arresti domiciliari un cittadino pakistano

11

MACERATA – Il 20 ottobre u.s. i Carabinieri della Stazione di Montefano e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Macerata hanno arrestato un pakistano colto in flagranza del reato di estorsione.
Durante l’estate una signora di Montefano ha smarrito il proprio portafogli presso il Lido di Fermo, caduto durante una passeggiata sulla riviera. Al rientro a casa accortasi dell’ammanco si recava presso la Stazione Carabinieri di Montefano ove formalizzava la denuncia di smarrimento.
La mattina del 20 ottobre la donna ha ricevuto una telefonata con la quale uno straniero le chiedeva la somma di 1000,00 euro, con la minaccia implicita che se non avesse pagato tale somma l’ignoto interlocutore dall’accento straniero non le avrebbe restituito i documenti persi durante la giornata al mare.
La donna denunciava subito il fatto ai Carabinieri di Montefano, che si attivavano insieme ai colleghi della Sezione Operativa della Compagnia di Macerata per bloccare lo sconosciuto durante lo scambio, concordato per la tarda mattinata nella piazza XX Settembre di Civitanova Marche.
La signora, recatasi puntualmente all’incontro protetta dai militari in abiti civili nascosti nelle immediate vicinanze, consegnava la somma di denaro allo straniero restando in attesa che ritornasse con i documenti. Lo stesso veniva subito bloccato dai Carabinieri appostati che lo hanno pertanto dichiarato in stato di arresto per il reato di estorsione e, terminate le attività di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria – Dott.ssa BUCCINI, lo hanno posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattina odierna.